Utente 158XXX
Salve, sono un ragazzo di vent'anni.
Due mesi e mezzo fa sono stato operato di emorroidi secondo il metodo milligan morgan(esterne interne di terzo grado)in quanto il medico mi sconsigliò il metodo che utilizza le graffette poichè ho rapporti anali e ci sarebbero potuti essere problemi. Il medico mi disse che avrei avuto dolore durante la defecazione per circa due mesi. A distanza di quasi tre mesi sento ancora forte dolore. Non seguo una dieta particolare e bevo spesso alcolici ma non fumo e non prendo cibi piccanti. La cosa che mi preoccupa non è tanto il dolore che riesco a sopportare tranquillamente rispetto ai mesi scorsi, ma una possibile stenosi anale. Il medico mi aveva prescritto il dilatan da fare tre volte al giorno per due mesi ma per vari motivi l'ho usato solo due volte al giorno e non tutti i giorni come mi aveva detto. Inoltre ho, in presenza dell'ano, una pezzetto di pelle esuberante, una specie di emorroide esterna, che il medico ha lasciato affinchè non si cicatrizzasse male la pelle. Mi disse che si sarebbe riassorbita con il tempo ma non da segni di riassorbimento e anzi si indurisce ogni volta che vado in bagno.
Devo seguire una dieta particolare? cosa devo assolutamente evitare di mangiare-bere? quella specie di emorroide esterna si riassorbirà? come capisco se ho una stenosi anale? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quella che chiama emorroide estrerna probabilmente e' soltanto una marisca: non ha alcun significato patologico e, se adesso e' lievemente infiammata, e' probabile che con il tempo si andra' a ridurre.
La dieta che deve seguire dovra' essere un po' piu' rispettosa delle regole generali, cioe' il piu' sana possibile e magari evitando gli alcoolici.
La stenosi anale le darebbe una forma filiforme alle feci, ma comunque per avere una diagnosi certa e' necessario farsi visitare.
Inoltre se non ha messo in pratica i consigli che le sono stati dati (mi riferisco in particolare al Dilatan) e' ovvio che i risultati saranno presumibilmente inferiori alle aspettative.
Cordiali saluti