Utente 172XXX
Buongiorno. Mio marito dopo operazione di cataratta ha fatto il controllo, è diventato presbite di 3 diottrie; anche all’altro occhio, ancora da operare, lo è di 2.5 diottrie ma fra i 2 c’è molta differenza, quello operato vede sfocato fino anche a 10 metri, praticamente tutto quello che c’è in casa (vede male anche le parole in TV posto a 3,5 metri) mentre quello da operare dopo neanche un metro vede bene (peccato che quest’ultimo sul lontano vede annebbiato e molti riflessi). Ha fatto un controllo con Ottotipo a 5 metri e vede 7-8/10 sfocati dall’occhio operato, vede 10/10 con correzione +0,75 di ipermetropia e -0,25 di astigmatismo. E' un po’ deluso perché gli avevano assicurato di puntare all’emmetropia, emmetrope come lui era.
L'oculista dice che accade spesso il non perfetto calcolo delle diottrie del cristallino, molti anziani non si accorgono neppure di essere diventati ipermetropi ma lo sono come lui che invece ci ho fatto caso. L'intervento con il laser per questo difetto minimo non viene applicato o si può fare? A lui da abbastanza fastidio perchè si somma all'elevata presbiopia.
Gli hanno impiantato un cristallino torico da 15 diottrie + 2 diottrie di astigmatismo emerse nella mappatura corneale, inserito una IOL Torica della Alcon Acrisoft modello SN60T3 da 15.0 D + 1.50 D di Cilindro Astigmatico.
Se invece alla IOL torica si puntava ad una senza correzione del cilindro, forse non sarebbe accaduto il problema della sovracorrezione?
Scusate l'osservazione da profana. L'astigmatismo è stato cancellato ma rimane la fastidiosa ipermetropia, della presbiopia aveva già tenuto conto.
Per ora l'operazione all'altro occhio che vede 8/10 naturalmente è rimandata ad eventuali peggioramenti.
Per il momento gli consigliate solo occhiali da lettura e da permanenza separati o puntare sulle lenti progressive?
Un caro saluto al Dottore che vorrà rispondere.
Grazie.
Elisabetta
[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Le variabili legate alla misurazione della iol sono molte, e può succedere che vi sia una leggera miopizzazione o ipermetropizzazione dopo l'intrvento.
Quindi i disturbi lamentati sono molto frequenti, ma solitamente si attenuano nel tempo: si potrà utilizzare poi un occhiale progressivo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Professore, è stato operato da ca 2 mesi, dice che può migliorare ancora, cioè accomodare anche il cristallino artificiale?
Per ora ha fatto l'occhiale per il vicino, progressivo per il Computer.
Grazie ancora
Cordiali saluti

Elisabetta
[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Migliorerà sicuramente, anche se per focalizzare per vicino servirà sempre l'occhiale.
Intanto prosegua tranquillamente con l'occhiale per vicino.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Professore per il confortevole giudizio, a lui han detto che dopo 2-3 mesi dall'operazione non esistono più margini di miglioramento e quella sarà la sua condizione definitiva.
Per ora adopera le progressive per lettura/PC, dopo un pò che è al Monitor sente bruciore agli occhi e deve staccarsi, è normale o forse è stato calcolato male l'occhiale?
Buon fine settimana.
Un caro saluto

Elisabetta
[#5] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Un affaticamento visivo è normale, quando si sente stanco deve riposare.
Cordiamente
[#6] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie.
Allora dice di aspettare per gli occhiali da lontano? Potrebbe diminuire l'ipermetropia misurata recentemente, a 2 mesi dall'operazione, a +0,75?
Lui vuole passare dal'ottico nei prossimi giorni, dice che gli da fastidio non poter leggere le parole alla breve/media distanza tipo gli scaffali in Ufficio, le parole alla TV od i prezzi al bancone del Supermercato, la mia faccia quando ceniamo, eh, eh....
E teme che riesca così anche l'altro occhio.
Gli dico di aspettare, oppure di fare per ora gli occhiali economici solo per lontano (che però in macchina gli permettono solo di vedere la strada ma non il contachilometri ed il navigatore) che vanno ad aggiungersi a quelli da vicino già fatti o di puntare ai "costosi" progressivi, un pò complicati da apprendere?
Grazie ancora per tutto.

Saluti

Elisabetta
[#7] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
per ora faccia unocchiale solo per lontano, poi sarà lo specialista che lo segue a consigliarla al meglio
Coedialmente
[#8] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, sempre gentilissimo. Ha mandato a far fare anche quelli per il lontano, l'ottico ha seguito alla lettera la prescrizione, non ha voluto diminuire leggermente le diottrie; temo che così si abituerà e farà fatica a magliorarsi, gli dico di metterli solo quando si sente in difficoltà (alla guida per esempio può farne anche a meno). Le sembra un valido suggerimento?
Abbiamo sentito lo studio dello specialista ed anche la sua assistente (lui è quasi sempre non reperibile) dice che un leggero miglioramento può ancora esserci.
Grazie ancora.

Cordialmente

Elisabetta
[#9] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Mi spiego meglio, l'occhio ancora da operare per ora in standbay fino ad un concreto peggioramento oggettivo, vede ca 7/8 decimi con correzione sul lontano di -0,75 D di astigmatismo, di più non migliora per via della cataratta. Quello operato vede 10/10 con correzione di +0,75 D di ipermetropia e -0,25 D di astigmatismo. Per lui la correzione momentanea all'occhio ancora da operare porta benefici (vede di meno gli aloni), trova naturalmente benefici anche a quello operato specialmente nella media misura, tantè che con l'occhiale vede 10/10 ma con la correzione "piena" il miglioramento auspicato potrà avvenire ugualmente? Lui ha preso informazioni di esercizi di stretching oculare, attraverso alcune pubblicazioni, possono essere utili anche su un cristallino artificiale?
La ringrazio caramente se potrà redimere i nostri dubbi a questo quesito.
Cordiali saluti

Elisabetta
[#10] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Un ulteriore miglioramento ci sarà, per lo streching deve chiedere allo specialista curante che conosce a fondo il caso.
Cordialmente
[#11] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Professore, in effetti ieri parlando con una mia collega operata di cataratte, mi ha detto che dopo l’operazione era ipermetrope di 1.00 D e dopo un anno si è stabilizzata su 0.50 D senza fare alcuna rieducazione, lei porta gli occhiali solo per il vicino poiché è fortunatamente risultata emmetrope all’altro occhio.
Il vicino di casa, invece, che è stato volutamente reso molto miope, dopo un anno ha dovuto modificare gli occhiali per un peggioramento della miopia, ma credo che il suo sia un caso differente.
Ora a mio marito sono arrivati anche gli occhiali per il lontano, mi scusi per l’apprensione ma le cataratte a 43 anni ci dicono che sono abbastanza rare, in questo periodo di crisi, è anche molto difficile far conciliare il lavoro e la propria esistenza, quando non ci si vede più. Ora aspettiamo il peggioramento dell’altro occhio per rifare l’iter del primo.
Mi può togliere solo un’ ultima curiosità. Se con un cristallino da 15.0 D + 1.50 D di Cilindro Astigmatico è risultato lievemente ipermetrope, per risultare perfettamente emmetrope si doveva puntare su un cristallino inferiore (tipo da 14.50 D) o superiore (tipo da 15.50 D)?
Ancora un ringraziamento per il servizio molto utile reso, a volte il mezzo e la buona volontà di chi lo utilizza è di aiuto e conforto più di quanto si pensi.
Cordialmente

Elisabetta
[#12] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
P.S. Un ultimo consiglio e poi non la disturbo più; mio marito dice che metterà gli occhiali per il lontano saltuariamente e conoscendolo, farà così od addirittura se ne dimenticherà fin quando scenderà l'altra cataratta. Mi chiedevo se la sua ipermetropia di +0.75 D con astigmatismo di -0.25, utilizzando gli occhiali prevalentemente per il vicino, possa procurare fenomeni tipo strabismo od occhio pigro, disturbi che da profana leggo siano tipici di chi è ipermetrope. Oppure il difetto è così lieve che il problema posto è esagerato?
Grazie per l'ultima volta.

Elisabetta
[#13] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Up