Utente 108XXX
Salve. Ho fatto un esame ecocolordoppler cardiaco di recente dove è risultato:
Aorta: 28mm (31 +/- 7mm Ventricolo destro: 24 (22 +/-4mm)
Atrio sx: 40mm (33 +/- 5mm) Ventricolo sx DD: 52mm (47+/-6mm)
Setto: 9,4mm (9 +/-2mm) Ventricolo sx DS: 30mm (35 +/-6mm)
P.post: 9,5 (9+/- 2mm) DD/m2: 31,4 (<31)
Massa 210: (176 +/- 45gr) Massa/m2: 127 (U<132/D<103)
PA sist./DS: 3,7 Stress: 59 (<90)
S/R: 0,4 (0,34 +/- 0,07) Pts/Vts: 3,1
F.E.: 60% D%: 42 (>29)
e peak: 104 (58 +/- 16cm) A peak: 30 (30 +/- 13cm/sec)
DT: 180 (199 +/- 32 m.sec) IVR: 90 (72 +/- 12 m.sec)
Rapp. E/A 3,5 (>1)
Descrisione:
"L'esame ha messo in evidenza normali diametrie delle camere cardiache e della radice aortica. Atrio sinistro modicamente ingrandito.
Nella norma gli spessori parietali. Setto interatriale ridondante.
Massa miocardica calcolata aumentata e stress parietale normale.
Non alterazioni della morfologia e della cinetica della valvole cardiache esplorate.
Normale giunzione epipericardica.
La vena cava inferiore ha normali diametrie e conserva escursioni respiratorie.

Allesame doppler flusso diastolico da rigurgito aortico +/++, jet sistolico da RT +.
La pressione polmonare media calcolata con il metodo dell'accelerazione, risulta nella norma.
Normali indici della fase diastolica."


Vorrei chiedere un parere sul lieve ingrandimento dell'atrio sinistro, e sull'esame in genere. Ho 26 anni peso 58kg.
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
La misura atriale riportata è un po borderline. Per utilizzare un parametro più preciso si potrebbe calcolare la volumetria atriale. Ma questo non mi sembra essere un problema. Ha una lieve insufficienza aortica, una cosa da tra 2-3 anni ma che se stabile nel tempo non le darà nessun problema. In conclusione mi sembra una situazione relativamente tranquilla. Non si preoccupi.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta. Quindi la dilatazione dell'atrio sinistro non mi deve troppo preoccupare ma devo controllare nel tempo il rigurgito aortico.
Volevo chiedere se la dilatazione dell'atrio può essere dovuto al fatto di praticare sport (ciclismo) e se può essere comunque ritenuto contenuto nell'ambito della variabilità fisiologica, grazie.
[#3] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
credo che la risposta sia un po e un po, ma prima di definire un atrio dilatato io preferisco calcolare la volumetria che è più precisa...
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie. Io non ho avuto modo di chiarire alcuni dubbi che ho con il cardiologo che mi ha fatto l'esame perchè mi ha consegnato dopo il referto, dopo l'esame mi ha detto che non c'è niente di importante solo una modesta insufficienza della valvola mitrale e aortica che va controllata nel tempo.
Il setto interatriale ridondante invece ha qualche significato?
[#5] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
No, se non c'è passaggio si sangue tra i due atri.