Utente 309XXX
Buonasera a tutti, mi presento ho 39 anni enon sono un fumatore. Vi scrivo per questo, circa due anni fa in seguito ad uno stato influenzale con tosse e leggero espettorato ho sentito due fitte forti all'altezza del petto sopra il capezzolo dx ed un risentimento di questo dolore anche alla schiena. La tosse mi è durata per alcune settimane tant'è che dopo 2 mesi ho deciso di fare una radiografia al torace per escludere qualcosa di poco piacevole (sono un soggetto un pò ipocondriaco). Risultato rx: postumi di una leggera bronchite. L'estate successiva con l'aria condizionata mi si sono riacutizzati questi fastidi al petto ed alla schiena sempre con leggera tosse stizzosa. Ora sono circa 2 mesi che ho di nuovo questi disturbi più accentuati e cioè come fitte, bruciore al costato lato dx (sento che sono interne) e fastidio alla schiena poco sotto alla scapola. Avverto come un senso di pesantezza,piccature, bruciore come se dentro ho qualcosa che mi opprime, piccature ed ho tosse stizzosa come se dovessi staccare catarro ma non ci riesco; in più mi sento il braccio corrispondente (dx) sempre informicolito e leggermente dolorante.
Il mio medico mi ha dato degli antibiotici anche in seguito ad una leggera infezione delle alte vie aeree (placche alle tonsille) ma la situazione è cambiata solo per la gola e non per questi dolori che sento al petto ed alla schiena.
Non ho febbre (almeno al momento), ho appetito e quindi per il resto mi sento abbastanza in forma.
Ora, la mia paura, come risulta dal titolo, è il peggiore dei mali che tra l'altro ha colpito mio suocero che purtroppo è morto un anno fa dopo un decorso di neanche un mese e mezzo ed onestamente ho una paura matta di andarmi a fare un'altra rx al torace per il risultato che potrebbero darmi.
Chiedo un vostro parere.
[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
8% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, senza pensare per forza ad un problema neoplastico, la cosa migliore che lei possa fare è propio un Rx torace, in quanto ci sono patologie infiammatorie che talvolta passando misconosciute, danno problemi a distanza.
Senta naturalmente anche e sopratutto il suo medico, ma a me sembra l'unica cosa da fare.
Cordiali saluti