Utente 172XXX
salve,
ho 25 anni e ho un problema al frenulo.
il 15 di agosto di quest'anno appena inizio un rapporto sessuale con la mia ragazza sento un dolore al pene e noto con stupore, premetto che in passato non ho mai avuto alcun problema del genere, che ero pieno di sangue al pene, lo subito lavato e mi accorgo che ho una lesione al frenulo, quasi come se si fosse formato un piccolo buchetto.
oggi dopo tre settimane faccio sesso con la mia ragazza nenche inizio e di nuovo lo stesso problema, specifico che sembrava guarito e che durante le tre settimane mi sono masturbato senza nessun brobblema. adesso cosa mi consigliate di fare.
aspetto con ansia una vostra risposta.
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
magari è il caso di farsi vedere da collega. A naso, dico a naso, si è rotto il frenulo (capita), si è formata cicatrice, che è assai meno elastica del tessuto originario per cui tende a romepersi ogni volta che si stira. A naso, sempre a naso, una allungatina chirurgica sarebbe necessaria. Non si spaventi robetta.
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore per la risposta.
se è possibile vorrei chiderle ulteriori chiarimenti:
1) e possibile che possa guarire da sola tornado con la stessa capacità di prima?
2) l'intervendo com'è?lo fanno in day hospital?
grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1) e possibile che possa guarire da sola tornado con la stessa capacità di prima? Raramente

2) l'intervendo com'è?lo fanno in day hospital? Facilissimo, 20 ,minuti in ambulatorio.
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
salve dottore grazie ancora per la risposta.
volevo informarla che sono stato dall'urologo e mi ha detto che non ho il frenulo corto , e il buchettino che si è formato e abbastanza piccolo e che quindi dovrebbe risolversi da solo , mi ha anche detto che tra un paio di giorni potro riavere rapporti sessuali e proprio in tale contesto dovrò verificare se si rompe di nuovo, se si dovesse verificare allora dovremme allungare il frenulo, ma a questo punto mi dice una cosa che non ho ben capito: dice che proprio vicino al punto dove dovrebbe tagliare si trova una "venazza", cosi l'ha definita, molto spessa, più spessa del normale, e c'e' il rischio di romperla durante l'intervento e questo potrebbe provocare una consistente perdita di sangue.
ora vorrei chiederle :
1) questa consistente perdita di sangue di cui parla il dottore cosa può comportare?
2)visto che il dottore ha detto che è possibile che guarisce da solo cosa mi consiglia per il prossimo rapporto sessuale, tipo lubbrificarmi per ridurre l'attrito fino a quando il frenulo riaquista la sua elasticita?
3)in caso di operazione dopo quanto tempo potro riavere rapporti sessuali, e li potrò avere senza problemi?
la ringrazio per la sua cortesia nel rispondermi e spero che sarà cosi gentile da rifarlo.
nel ringraziarla ancora la saluto.