Utente 173XXX
Salve,
dalla nascita mi è stato riscontrato un angioma vascolare sul secondo e terzo dito della mano che si è parzialmente esteso anche sul palmo.
Ho già subito 3 interventi di microchirurgia, l'ultimo circa 14 anni fa.
Oggi, il problema si ripresenta dato il fatto che, oltre alle pretuberanze antiestetiche alla mano, risento di un acuto dolore alle dita.
L'attità motoria della risulta pertanto abbastanza limitata.
Desidererei che mi consigliasse a quale centro rivolgermi e qual'è la terapia più efficace che mi permetta di poter posticipare un ulteriore intervento quanto più lontano possibile.
Inoltre è possibile utilizzare delle tecniche laser??ù
E' possibile intervenire con sostenza che vadano a tappare queste displasie senza la necessità di intervenire chirurgicamente?
Grazie mille per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se si tratta di un angioma piano, in genere il laser dà ottimi risultati, ma nel caso suo sembrerebbe si tratti di un angioma cavernoso.

In questo caso, le tecniche chirurgiche sono sicuramente più efficaci.

Provi a consultare il Centro di Chirurgia della Mano della sua città:

http://www.sicm.it/dett_centro.html?id_centro=13

oppure un Centro di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva (sono sicuramente più idonei a darle maggiori delucidazioni circa eventuali possibilità terapeutiche con il laser).

Infine, non le consiglio di far progredire troppo la lesione, onde evitare trattamenti troppo aggressivi.

Cordiali saluti.