Utente 107XXX
buongiorno sono la mamma di una ragazza di 28 anni con capelli fini e diradati. Da anni seguo mia figlia nella sua via crucis dai dermatologi nella speranza di trovare una soluzione al suo progressivo diradamento dei capelli. L'ho vista alle prese con il minoxidil (che non le ha fatto ricrescere neanche un capello) con cure omopatiche, sciampi - lozioni varie e massicce dosi di integratori.
Ovviamente non sono stati trascurati esami del sangue, ovaio, tiroide ed è tutto OK. Le diagnosi dei vari medici non sono soddisfacenti mi chiedo se i dottori interpellati evitano di parlare di alopecia androgenetica perchè vedono il terrore sul viso di mia figlia. Si accenna a stress ma per lo più non si individua una causa precisa.
Desidero sapere se può esserci alopecia in una donna senza alcuna disfunzione ormonale o problema di alimentazione ma ...... semplicemente per ereditarietà da parte del padre (é calvo)? L'alopecia androgenetica si può manifestare anche con un diradamento generale? Perchè neanche con il minoxidil (3%) non è si è vista alcuna ricrescita significativa? (la cura è durata oltre 9 mesi ed era associato ad altri componenti.
Vedo mia figlia rovinarsi la vita per i capelli e sono impotente sembra che su di lei nessun prodotto abbia effetto. Mi dice che non è l'unica a me sembra impossibile.
Mi devo rassegnare e dire anche a Lei di rassegnarsi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile signora

leggendo il suo scritto personalmente mi fa sentire "cattivo" : io (ma non ho modo di pensare altrimenti di ciascun mio collega) la diagnosi di calvizie femminile (alopecia androgenetica femminile o FPHL female pattern hair loss) quando devo comunicarla, la comunico eccome!

Questa e' il primo step per partire con l'approfondimento diagnostico e la terapia (ad oggi efficace).

E' naurale che una ragazza non possa prendere con leggerezza tale diagnosi, ma mi creda - e' proprio da li che si inizia la proficua collaborazione fra il medico e il suo paziente.

Legga se vorrà qualche approfondimento personale

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

Cordialità