Utente 174XXX
SALVE IN SEGUITO AD UN INFORTUNIO SUL LAVORO IN 2004(SCHIACCIAMENTO ) ALLA MANO SINISTRA HO FRATTURE DIAFISARIE DEL II, III,IV E V METACARPO (IL V ADDIRITTURA E FRATTURATO IN DUE PUNTI) MANO SX TRATTATE CHIRURGICAMENTE CON VITI METALLICHE (PIÙ DI 16) SONO RIMASTE CICATRICI VISIBILI SULLA MANO,IN PIÙ CLINICAMENTE LE DITE DELLA MANO SONO RIGIDE IN ESTENSIONE CON LIMITAZIONI IN FLESSIONE .VOLEVO SAPERE QUALE SAREBBE IL PUNTEGGIO D'INVALIDITA SECONDO LE TABELLE GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dovrebbe rivolgersi non ad un chirurgo della mano, ma ad un medico legale: solo questa figura è in grado di quantificare correttamente il danno residuo in rapporto al tipo di attività svolta, all'età, ecc. (lo stesso tipo di danno può essere valutato in maniera molto diversa a seconda delle differenti situazioni).

Ad esempio, la perdita di funzione del dito mignolo sarà valutata differentemente in un pianista rispetto ad un contadino e sarà valutata diversamente tra un pianista non professionista rispetto ad un concertista di professione.

Cordiali saluti.