Utente 174XXX
Salve, dopo le 2 operazioni + circoncisione che ho subito nel 2008, andava tutto relativamente bene, nonostante durante i rapporti avessi diverse sensazioni e leggermente meno piacere…. ma immagino che dopo tre operazioni nella parte più sensibile del pene sia una cosa abbastanza normale. Amen. In ogni caso avevo frequenti rapporti con la mia allora morosa senza alcun paarticolare problema, a parte minore "feeling". Col passare dei mesi però ho notato che durante il 1° rapporto andava tutto bene, ma al momento del 2° “shot” faticavo a raggiungere l’orgasmo.

Questa cosa si è sempre più accentuata, l’anno scorso ho avuto pochi rapporti, essendomi lasciato con la morosa, ho avuto un'altra per un paio di mesi e stessa situazione ma più accentuata.

Da quando sono arrivato in Australia 6 mesi fa (sono a Brisbane per un anno), come puoi immaginare, la vita sessuale è abbastanza intensa quando si è in erasmus (:-D) . ho notato che il mio problema si è aggravato fino al punto in cui sono ora, e questa è la mia situazione attuale, abbastanza patetica: pur non mancando assolutamente di libido, riesco a raggiungere sempre una erezione che però non è mai rigida completamente, ma “gommosa”, e in queste condizioni faccio addirittura fatica a raggiungere l’orgasmo. È successo sabato scorso, ed è da allora che ci penso continuamente. Anche durante la masturbazione, e quindi in situazione di completo relax mentale, l’erezione non è più rigida come prima. Il pene si erige ma è “pieghevole” ed è rigido sopratutto nella parte che precede il glande, ma il glande è relativamente rilassato. ricordo che prima degli interventi era turgido anch'esso. Sono cosciente che con la mia sfortunata storia clinica “ai livelli bassi” qualche conseguenza poteva accadere, mi ero informato già all’epoca. Al momento devo trovare una soluzione rapida perchè ho una nuova morosa croata che presto mi metterà alla prova hehe :D.

Credo che il mio problema si di pressione del sangue nel pene, perché ho l’erezione persiste meglio se sto sopra, mentre tende a sgonfiarsi se sto sotto. Escludo al 100% cause neurologiche, non sono agitato nè ho alcun problema di ansia da prestazione, mai avuto. Un’altra causa potrebbe essere insufficienza venosa. Ho bisogno di un aiuto che mi faccia raggiungere un erezione rigida e normale.
Non ho mai avuto problemi di cuore, né di asma. Ho fatto di recente esami del sangue a gennaio per la rimozione di un neo prima di partire. Allergia solo all’aspirina e alle graminacee. Non faccio uso di droghe assolutamente (un paio di spinelli a settimana). bevo un paio di volte a settimana.
Ho notato, quando ho cominciato a pensare seriamente al problema, che le erezioni notturne sono purtroppo ormai assenti, a volte solo semi erezioni mattutine.
Credo di necessitare di una cura orale perché si tratta di un problema degenerativo, che è peggiorato pian piano nel corso degli ultimi 2 anni. viagra? e a 50 anni come sarò ridotto se inizio a prenderlo ora?
grazie, a presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ha le idee molto confuse ed,inoltre tende a fare diagnosi da solo.Per il Suo bene,consulti uno specialista locale,diffidando del web.Le ricordo che,anche le droghe leggere incidono negativamente sulla sessualita'.
Cordialita'.