Utente 172XXX
salve, sono una ragazza di 23 anni. Il 16 agosto mi è "comparsa" una ciste pilonidale, il 22 mi è stata incisa e dopo 3 settimane di medicazioni l'infezione è passata. Il mio chirurgo ha detto che è da operare e che appena si libera un posto mi inserisce.
Dice di dover usare la tecnica aperta per il post intervento e la cosa mi spaventa parecchio sopratutto per le dolorose medicazioni.
Vorrei sapere visto che leggo su parecchi blog che la tecnica chiusa è meno dolorosa, si guarisce più in fretta e che la tecnica aperta è ormai antiquata. vorrei sapere cosa mi conviene fare??? farmi operare o no? e se non dovessi farmi operare quale accortezze dovrei prendere per far sì che non si riformi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta
36% attività
4% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Buongiorno... La tecnica aperta è un'opzione ancora valida e presenta un minor tasso di recidive, personalmente preferisco la chiusa per cercare di diminuire il numero di medicazioni (spesso queste ferite si riaprono almeno parzialmente...) l'accortezza da prendere per evitare che si riformi è cercare di tenere la zona ben depilata.
Buona Fortuna
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
ok, grazie mille per la delucidazione. Quindi mi sottoporrò all'intervento e poi vedremo...ma nel depilare la zona non c'è rischio che si incarnino dei peli e quindi si ricreino recidive?
chiedo scusa delle domanda assillanti ma sono davvero terrorizzata dall'intervento
[#3] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta
36% attività
4% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
si infatti a guarigione completa della zona sacro- coccigea si può far uso di creme depilatorie anche se con attenzione visto che sono sostanze irritanti... è una piccola patologia ma ci vuole pazienza... Un saluto