Utente 708XXX
Da circa 10 giorni ho dolore alla coscia destra sia alla pressione che camminando e stando ferma sento calore, la sensazione è come di aver avuto una forte contusione, ma non vi è livido nè altro, solo un evidente gonfiore di circa 4-5cm di diametro. Il medico curante mi ha prescritto delle applicazioni di gentalyn crema e l'ecografia. Il referto dell'ecografia è il seguente: "si segnala in corrispondenza della tumefazione palpabile ispessimento dei tessuti molli come per una condizione di edema." il tecnico che ha eseguito l'ecografia mi ha detto che trattasi di grasso sottocutaneo che si è infiammato e che non devo fare niente, solo riposo. In attesa di sapere cosa ne pensa il medico curante gradirei sapere:
1 - è possibile che abbia così tanto dolore per del "grasso infiammato"?
2 - come è possibile che si sia infiammato senza che mi sia successo nulla?
3 - può forse dipendere dal fatto che il mese scorso ho fatto delle passeggiate in montagna abbastanza impegnative per una persona sedentaria come me?
4 - come posso curarmi e in quanto tempo il dolore ed il gonfiore spariranno?
Ho mille dubbi compreso il fatto che possa trattarsi di qualcos'altro.
Attendo speranzosa una risposta per la quale ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'edema e' definito come un infarcimento di liquidi localizzato negli spazi interstiziali dell'organismo, e infatti non mi pare che sia stato notato all'ecografia. Forse ha frainteso le parole del tecnico: e' meglio sentire cosa ne pensa il suo Medico. Per rispondere con ordine alle sue domande direi quindi:
1. La compressione dei tessuti circostanti, da parte dei liquidi interstiziali di cui sopra, puo' provocare dolore
2. Si', e' possibile; ma magari puo' anche darsi che ha ricevuto un colpo senza che se ne ricordi...
3. Anche questo non e' da escludere
4. La terapia e' prerogativa del Medico che puo' visitarla: via internet non possiamo fornire indicazioni sulla cura
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 708XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la tempestiva risposta. Mi sono recata dal mio medico che ha ammesso in tutt'onestà che non saprebbe ipotizzare nulla visto che io non ricordo di aver ricevuto colpi. Mi ha prescritto per 6 giorni antibiotico ed antinfiammatorio, poi vedremo.
Intanto sono due giorni di questa cura ed il dolore è passato quasi del tutto, ma al tatto (e alla vista) rimane un rigonfiamento tondeggiante molto evidente.
Nel frattempo le chiedo:
1. è possibie che io abbia battuto da qualche parte (senza ricordare) e che non si sia formato alcun ematoma?
2. non sarebbe utile fare delle indagini più approfondite (es.risonanza, tac)
3. non potrebbe essere una cisti o un lipoma (visto che io ho un altro lipoma alla spalla)?
4. può essere che dopo la cura prescrittami dal medico passi tutto?
Grazie del tempo che vorrà ancora dedicarmi.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
1. Si', glielo avevo gia' detto...
2. Non credo, a meno che il suo Medico non lo ritenga necessario
3. Non credo ci si possa sbagliare fino a questo punto: sia il suo Medico che l'Ecografista pensano si tratti di un ematoma, quindi mi pare non ci siano molti dubbi
4. Speriamo proprio di si'!
Cordiali saluti