Utente 147XXX
Salve gentilissimo staff di medicitalia.
Ormai da più di un anno ho dei linfonodi ingrossati al collo sul lato sinistro.
Ricordo perfettamente che proprio sotto la mandibola se ne era ingrossato uno a seguito di forte dolore per il dente del giudizio; benchè non sappia se da collegarsi, i due fatti (dente del giudizio e rigonfiamento) sono avventuo l'uno susseguente l'altro.
Da circa cinque mesi sono apparsi altri linfonodi ingrossati sempre sul lato sx del collo. In seguito a forte mal di gola e raffreddore, un mese fa alcuni di questi hanno iniziato a farmi male, non riuscivo nemmeno a girare bene la testa.
Dopo una settimana i dolori sono andati via e sono rimasti sempre i linfonodi ingrossati.
Oggi sono andato a fare una ecografia al collo che mi ha portato i seguenti risultati:

Lobo ds ap mm 15-11 mm 14
lobo sn ap mm 18-11 mm 16
Ghiandola in sede, regolare per forma e dimensioni con ecostruttura omogenea, presenta a sinistra, nodulo ipo-anecogeno del diametro di mm 16x14.
In sede laterocervicale sinistra, e sovraclaveare si segnala la presenza di numerosi linfonodi, aumentati di volume, confluenti con ecostruttura prevalentemente ipoecogena, con diametro sino a 3cm, riferibile a linfoadenomegalia din.d.d.

Il dottore mi ha prescritto una visita e degli esami presso il centro di ematologia del mio paese.

Potreste spiegarmi ciò che è stato scritto in maniera più comprensibile?
Mi devo allarmare?
Grazie mille del vostro tempo e della vostra risposta
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No non si deve allarmare perchè si tratta di linfonodi reattivi (=regiscono ingrossandosi)

http://www.medicitalia.it/minforma/Oncologia-medica/63/I-linfonodi-o-linfoghiandole-ed-il-sistema-linfatico

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

Opportuno l'approfondimento richiesto
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Carisssimo dottore,
oggi sono andato a fare le analisi nel centro specialistico.
Su di esso è scritto:

Diagnosi: Linfoadenomegalie latero-cervicali e linfocitosi

Invece le analisi del sangue sono le seguenti:

HGB 14.9 [g/dL]
RBC 5.26 [10^6/uL]
HCT 43.4 [%]
MCV 82.5 []
MCH 28.3 [pg]
MCHC 38.7 [g/dL]
RDW-SD 38.7 [fL]
RDV-CV 13.2 [%]

RET 1.20 [%]
RET 0.0631 [10^6/uL]
IRF 13.4 [%]
LFR 86.6 [%]
MFR 11.3 [%]
HFR 2.1 [%]

WBC 12.00 + [10^3/uL]
NEUT 56.0 [%]
LYMPH 34.3 [%]
MONO 7.9 [%]
EOSI 1.5 [%]
BASO 0.03 [%]
NEUT 6.73 [10^3/uL]
LYMPH 4.11 + [10^3/uL]
MONO 0.95 [10^3/uL]
EOSI 0.18 [10^3/uL]
BASO 0.03 [10^3/uL]

PLT 185 [10^3/uL]
MPV 11.0 [fL]
P-LCR 31.8 [%]
PDW 13.6 [fL]
PCT 0.20 [%]

Poi ho fatto anche una radiografia al torace ma li hanno detto i dottori che è tutto apposto, o meglio, che non si evince niente. In praqtica linfonodi solo al collo...
E la dottoressa vuole fare una TAC...

cosa dicono i miei esami del sangue?
[#3] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
oggi ho fatto ulteriori analisi, ossia una ecografia non solo al collo ma anche al resto del corpo (tolti gli arti).
Sofrtunatamente non ho il referto ecografico con me, ma mi è sembrato di leggere di formazioni cistiche, di linfonodi reattivi e di noduli ipoecogeni.

Al che l'ematologa mi ha mandato dal chirurgo il quale ha detto che occorre fare una biopsia, dove deve asportare un linfonodo ed esaminarlo.

Ma dagli esami del sangue non si può evincere già qualcosa?
Anche la pur minima cosa?

E mi chiedo: se è un linfonodo di tipo reattivo, perchè decidere subito per l'asportazione?
Cosa mi consigliate dei fare?

A breve posterò il secondo referto ecografico
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi dottori, ho ricevuto la mia cartella clinica.
Posto qui i risultati.

------------
Analisi:
------------

HBsAg NEGATIVO
Anti-HBs >500 (mUl/ml)
Anti-HBc-G NEGATIVO
HBeAg NEGATIVO
Anti-HBe NEGATIVO
Anti-HCV NEGATIVO
HIV 1-2 NEGATIVO

------------
Immunoseriologia:
------------

Antic. Anti-cardiolipina (VDRL) NEGATIVA
Colinesterasi totale 9966 (Ul/l)
VCA IgG 13.3 (U/ml)
EBV-M (VCA IgM) 25.0 (U/ml)
EBNA IgG 18.8 (U/ml)
HSV 2 IgG 0.06 (U.I./ml)
HSV 1/2 IgM 0.50 (aU/ml)
HSV 1/2 IgG 10.4 (indice)
Toxoplasma IgG 0 (IU/ml)
Toxoplasma IgM 0.06 (aU/ml)
Rosolia IgG 102 (IU/ml)
Rosolia IgM 0.17 (aU/ml)
Citomegalovirus IgG <4 (aU/ml)
Citomegalovirus IM 0.09 (aU/ml)

------------
Tempo di Protrombina:
------------

Pt attività 107 (%)
INR 0.96 (U/24)
a PTT 26 (sec.)
Fibrinogeno 278 (mg/dl)
Antitrombina III 114 (%)
D-Dimeri 93 (ng/ml)


------------
proteine specifiche:
------------

beta2-microglobulina 2.36 (mg/L)

------------
Biochimica Clinica:
------------

Glucosio 89 (mg/dl)
Urea 14 (mg/dl)
Creatina 0.60 (mg/dl)
Acido urico 3.7 (mg/dl)
Proteine totali 7.2 (g/dl)
Bilirubina totale 1.26 (con freccia in su) (mg/dl)
Albumina 4.6 (con freccia in su) (g/dl)
Sodio (Na) 136.6 (mEq/dl)
Potassio (K) 3.8 (mEq/dl)
Calcio 9.4 (mg/dl)
Aspartato aminotransferasi AST/GOT 22 (U/I)
Aspartato aminotransferasi ALT/GPT 33 (U/I)
Gamma glutamil transpeptidasi (GGT) 27 (U/I)
Lattato deidrogenasi (LDH) 559 (U/I)

------------
Indici infiammatori:
------------

VES CAMPIONE NON PERVENUTO


------------
Elettroforesi delle sieroproteine:
------------

Albumina %:63.5 ||| g/dl: 4.32
Alfa 1 %: 4.0 ||| g/dl: 0.27
Alfa 2 %: 8.3 ||| g/dl: 0.56
Beta 1 %: 5.0 ||| g/dl: 0.34
Beta 2 %: 4.4 ||| g/dl: 0.30
Gamma %: 14.8 ||| g/dl 1.01

Rapporto Albumina/Globuline 1.74
*************
Catene Kappa (nel siero) 1040 mg/dl
Catene Lambda (nel siero) 351 mg/dl
IgG 1300 mg/dl
IgA 159 mg/dl
IgM 99 mg/dl

Proteine totali g/dl: 6.8
_______________________
_______________________

ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE:
A carico del lobo sx della tiroide si rileva lesione nodulare di circa in gran parte cistica con sepimentazioni e quota solida nella sua porzione più declive avente andamento massimo di 20mm; esso è caratterizzato da vascolarizzazione prevalentemente perinodulare.
Plurimi linfonodi sono presenti lungo la catena laterocervicale sx con impegno dei livelli 1-2-3-4-5; si tratta di linfonodi francamente ipoecogeni(ricca cellularità) senza distorsione delle strutture vascolari ilari aventi un diametro massimo di 2 cm.
Linfonodi del diam. max di 6 mm. in sede paratracheale superiore sn.
Non sono invece evidenti significative tumefazioni linfonodali lungo la catena laterocervicale dx.
Linfonodi reattivi nel cavo ascellare di sn.
In ambito addominale si riscontrano almeno due linfonodi localizzati in sede parapancreatica del diam. di 2 cm.
Due minuscole ipodensità del diametro massimo di 8 mm. si riscontrano a carico della milza.
Nella norma i restanti visceri parenchimatosi addominali.
Non evidenti linfonodi nel retroperitoneo, rientranti nei limiti della rislouzione metodica, nè lungo le catene iliache.
Si consiglia completamento diagnostico con TC

-------------------
-------------------

E' possibile che non si sappia niente tramite tuuuuutte queste analisi?
Sono abbastanza preoccupato... :(