Utente 174XXX
Buongiorno, parto da principio, qualche mese fa a causa di una pulpite mi han cominciato una devitaliz andata a finire male perchè non hanno nemmeno fatto un rx per vedere come fosse messo il dente..dopo la chiusura accusavo un forte dolore. Mi sono rivolta altrove, rifatta la devitalizzazione, ritrattato in quanto i canali non erano stati devitalizzati fino in fondo, hanno visto un canale in più, il dente in questione è l ultimo molare in basso a sx, con due possibili canali comunicanti. Lunedi mi hanno riaperto i canali perchè si erano richiusi e ripuliti, la sera passata l anestesia accusavo un dolore acuto simile al male che fa l anestesia fatta all interno del dente e percepivo come un “risucchio” una ventosa,una sensazione di dente allungato,ora passati 3 giorni ho un dolore attorno al dente a se chiudo anche solo leggermente il morso fa molto male e continua a pulsare, sento dolore anche facendo pressione con la lingua. Il dentista mi diceva di una probabile frattura che non è visibile però con l rx, spero solo non sia nulla di grave...chiedevo gentilmente anche un vostro parere. grazie
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
in caso di frattura purtroppo sarà necessaria l'estrazione del dente: è comunque possibile, a seconda dei casi, se la frattura interessa il pavimento della camera pulpare, separare le radici, monconizzarle e ricoprirle con una corona protesica.
Solo il suo dentista potrà valutare.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio, volevo riuscire a capire quello strano dolore cosa fosse, può essere un infezione? e per l estrazione non è meglio aspettare di chiuderlo e vedere come va? spererei non ce ne fosse bisogno...
quel è l antibiotico migliore per sconfiggere queste infezioni? ho usato l augmentin ma non ho avuti molti risultati
[#3] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio, volevo riuscire a capire quello strano dolore cosa fosse, può essere un infezione? e per l estrazione non è meglio aspettare di chiuderlo e vedere come va? spererei non ce ne fosse bisogno...
quel è l antibiotico migliore per sconfiggere queste infezioni? ho usato l augmentin ma non ho avuti molti risultati
[#4] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
sulla terapia non posso intervenire.
Se il dente continua ad essere dolorante bisogna con certezza stabilirne le cause, se si tratta di frattura l'otturazione dei canali è ininfluente sulla sintomatologia dolorosa.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
ormai è da lunedi che mi fa male 24 su 24, i denti toccano anche se limati, ma ho il morso inverso quindi è anche un problema finchè il dente non sarà chiuso, la mia paura è che l infezione sia arrivata all'osso perchè il dolore si estende all orecchio e alla gengiva davanti.
Le chiedo scusa di tante domande, ma il mio medico è all estero per un congresso e torna la settimana prossima e al pronto soccorso preferisco non andare perchè a seguirmi sarebbero specializzandi( senza nulla togliere ma già ho il terrore).
[#6] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Cara Signora, certo può essere una microfrattura e può essere tante altre cose ma l'unica cosa certa è che il suo dente sia in necrosi e per l'infezione ne sta risentendio il periapice che le da quella sensazione di "allungamento con dolore alla chiusura dei denti".
Bisogna solo curarlo. E' semplice e di normalissima amministrazione. Vada da un Dentista esperto in Endodonzia. Il suo Dentista non se l'avrà a male perchè lei non può continuare a soffrire. In ogni caso un bravo Dentista le farebbe una terapia d'urgenza per toglierle il dolore. Le spiegherei la procedura che è molto semplice, oserei dire banale, basta conoscerla, ma qui non è il luogo adatto!In ogni caso ogni Dentista che si rispetti la conosce. Cerchi un Dentista noto e supererà il problema!
[#7] dopo  
Dr. Orazio Ischia
32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Una diagnosi di frattura ,a mio modesto parere,non si può emettere senza un sondaggio parodontale positivo.Infatti all'infezione che segue la frattura si associa invariabilmente una via di comunicazione fra esterno e osso alveolare,per coseguenza c'è sempre un sondaggio parodontale tubulare e patognonomico.In sua assenza vale quanto detto con semplice chiarezza dal dott. Petti
Cordiali saluti