Utente 967XXX
Gentilissimi Dottori,
ho 55 anni, altezza 1,88,Kg. 103.
Ho effettuato delle analisi relative all’epatite B, avendo scoperto recentemente di essere positivo.
Non ho avuto mai sintomatologie che mi facessero pensare a tale malattia.
Da un esame recente di ecotomografia addomino-pelvica è stato rilevato “fegato sostanzialmente per dimensioni con aspetto di netta steatosi e dalla struttura per altro omogenea e dai contorni regolari;colecisti regolare,niente al pancreas,milza,reni e ai grossi vasi addominali;vescica e prostata nella norma” .
Dagli esami delle transaminasi risultano dei modestissimi aumenti rispetto al valore massimo per GPT e gamma GT ,mentre le GOT sono entro i valori normali .
Dai markers per l’epatite B risulta :
Antigene HBsAg negativo
Anticorpi Anti antigene di superficie
HBsAb positivo
HBsAb titolo 10 mUI/ml
Anticorpi Anticore (HBcAb) positivo
Anticorpi anti HCV negativo
Da questi esami sembrerebbe che abbia contratto l’epatite B in data lontana da oggi e che il mio organismo ha debellato il virus ,potendomi considerare guarito ed immunizzato a tutti gli effetti.
Richiedendo gentilmente una conferma a questa mia supposizione, Vi domando anche se per la mia partner posso risultare infettante o no.
Vi ringrazio infinitamente per la consulenza.
A.
[#1] dopo  
Dr.ssa Annalisa Bascià
24% attività
0% attualità
8% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Caro utente dagli esami riportati risulta che lei si è immunizzato naturalmente per l'epatite B e pertanto non può infettare nessuno.
Riguardo all'aumento di GPT e gammaGt il tutto potrebbe essere riconducibile alla steatosi epatica per cui niente alcoolici e segua una dieta più controllata.
[#2] dopo  
Utente 967XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissima dr.ssa Annalisa Bascià,ringraziandoLa per la Sua sollecita risposta al quesito che mi stava particolarmente a cuore,Le auguro buon lavoro.
A.