Utente 915XXX
Gentili Medici,
non riesco a capire come mai non sempre le erezioni che ho sono soddisfacenti. Le mie esperienze sessuali non sempre sono andate "a buon fine". Mi spiego meglio con un esempio: sono al fianco della mia partner. Siamo a letto. Capita che io possa avere un'erezione solo pensando a lei; capita che io possa avere un'erezione anche solo dopo un bacio di lei, o toccandola; oppure (durante la stessa giornata, magari pochi minuti dopo) capita che io NON abbia un'erezione nelle stesse situazioni. Cioè, lei è sempre lei, io sempre io, le situazioni sono quelle più o meno. Mi domando per quale motivo alcune volte io abbia erezioni, e altre no. Paradossalmete può capitare (ed è capitato effettivamente) che io avessi un'erezione anche solo con un suo bacio, ma NON in una situazione molto più "spinta". La mia vita sessuale è più o meno andata sempre così. Non ne sono mai stato soddisfatto al cento per cento proprio per questo. Circa 3 anni fa (appunto) mi recai da un vostro collega per una visita. Feci anche delle analisi per il testosterone e la prolattina, e non ricordo cos'altro. Risultò tutto nella norma. E quindi il consiglio del medico fu quello di assumere Argidam per dei periodi: cosa che ho fatto, e che stavo facendo anche durante l'esperienza che vi ho raccontato sopra. Potrebbe essere tutta una questione psicologica. Oppure potrebbe essere tutto legato al fumo di sigaretta? Cioè, se io smettessi di fumare..potrei, secondo voi, risolvere DEFINITIVAMENTE questo problema? Può verosimilmente questo vizio (tuttavia sono un fumatore medio) giustificare gli episodi di cui sopra?
Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità che mi vorrete prestare.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il dato clinico che riferisce e' perfettamente normale.Tutte le funzioni spontanee (forma fisica,psichica,alvo,sonno,memoria,concentrazione etc.) possono non rispondere nella medesima maniera,senza che vi sia un fattore patologico a sostenere il disagio.Nel Suo caso,oltre al fumo di sigaretta,considererei anche la saltuarieta' dei rapporti che e' propria delle coppie non conviventi e,quindi,legate ad un incontro programmato.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 915XXX

Iscritto dal 2005
Dr. Izzo,
grazie per il consulto.
Quindi Lei mi sta dicendo che è normale avere affianco nel letto una bella donna, disponibile e provocante negli atteggiamenti, e "fallire" con lei?!
Alcuni amici miei (confidandomi con loro) si sono trovati ovviamente in situazioni simili, e la maggior parte delle volte è andato tutto bene.
E d'altronde anche la mia partner (sebbene lungi dal mettermi a disagio), ha espresso stupore di quanto accaduto...domandandomi (e domandandosi) se lei ( dal punto di vista fisico/sessuale) mi piacesse poi davvero..!
Quindi se anche lei si è stupita (avendo sicuramente vissuto in passato situazioni simili) cosa vuol dire?!
Scusi se insito, ma sto cercando di capire cosa succede.
L'unica soluzione sarebbe quella di trovare una partner "fissa"?? (quest'ultimo non era proprio un incontro casuale: lei la frequento da un mese circa.)
Grazie ancora per la risposta che vorrete darmi.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...puo' accadere che ,in un rapporto occasionale o di convivenza,possa non ottenersi un'erezione.Non saranno le confidenze di amici ad aiutarLa a trovare la chiave per risolvere "il problema".Eviti le scontate banalizzazioni e,se non e' tranquillo,consulti un esperto andrologo,ricordando che l'obbiettivo non e' la prestazione,bensi' la padronanza della funzione sessuale.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo alla sapiente e veritiera risposta del Dr.Izzo.
L'erezione, non è correlata alla spregiudicatezza ,disponibilità e bellezza della partner, così come non sempre correla con la durata e stabilità del legame.
La donna, che le si accompagna, non credo abbia esclusivamente caratteristiche fisiche e sessuali, ma emozionali, umorali, comportamentali e...tanto altro, che contribuiscono o meno, alla sua funzionalità sessuale.
Consulti un andrologo per diagnosi certa , le strategie terapeutiche, verranno in segiuto.
Un saluto