Login | Registrati | Recupera password
0/0

Pcr alta ves alta ebv - ena igg alti e valori emocromo bassi

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Pcr alta ves alta ebv - ena igg alti e valori emocromo bassi

    Buongiorno,
    spero che almeno voi mi date un aiuto molto importante che per me stà diventando un problema veramente serio avere le analisi con valori sballati e restare senza una risposta concreta o sincera spero che voi possiate aiutarmi...
    Sono una mamma di 30 anni con due bambine di sette e cinque ed è da un anno che ogni quindici giorni effettuo analisi del sangue che puntualmente risultano con valori sballati..
    Tutto inizia un anno fà quando dopo un forte mal di testa con vomito il mio dottore mi segna l'analisi del sangue con il seguente risultato PCR 3,88 (val. rif. inf. a 1) VES 74 (val. di rif. inf. a 15)ed emocromo completo con HCT 33,5 HCB 10,7 MCV 75,5 MCH 24,1 NCHC 31,9 RDW-SD 34,8 - RDW-CV 14,9 PDW 9,8 e queste sono le prime analisi di luglio.. il Dottore dopo esattamente una settimana mi fà ripetere le analisi e stesso risultato, dopo quindici giorni altri analisi con PCR questa volta a 4,41 ed emocromo stessa situazione anzi con valori ancora più bassi.. torna dal mio dottore e trovo il sostituto il quale mi dice che le analisi del sangue sarebbe meglio farle in un laboratorio di analisi dell'ospedale invece che di un centro privato e allora così dopo venti giorni altri analisi del sangue, risultato PCR 14,55 (valori di riferimento 0,00 - 5,00) VES 48 (1-30) FERRO A 23 (50-160) emocromo HCB 11,2 HCT 35,3 MCV 74,2 MCH 23,5 MCHC 31,7 PLT 464,0 WBC 10,90.. dopo di queste analisi il sostituto mi segna solite analisi PCR emocromo e VES sempre soliti risultati ed in più il sangue occulto nelle feci risultato negativo, Helycobacter pylori negativo, Anticorpi anti AGA IgG 1 IgA 2, endomisio negativo, transglutaminasi IgA 0,2 , Ferritina 3,86, Acido folico 5,34, Tasferrinina totale 327, fosfatasi alcalina 54, CPK 123, LDH 296, Aldolasi 0,5, mioglobina 26,0, Ant. antiendomisio negativo, Atc Antigliandina Igtotali negativo, Atc Antimuscolo liscio positivo titolo 1 :40, Atc antimitocondrio negativo, antic. antinucleo negativo, atc anticitoplasma neutrofili negativo, atc anti LKM negativo, Anti Tgab 11, Anti tpo 8, TSH 1,66, FT3 2,74, FT4 1,15 ed ecografie con risultato tutte negative, per tutte queste analisi effettuate ogni quindi giorni sono arrivata al 2 di novembre e continuo a proseguire fino ad maggio sempre con le classiche analisi PCR VES ed emocrono con soliti risultati.. e il mio dottore mi liquida con il dirmi che io esteticamente sto bene e quindi basta fare analisi.. e mi lascia andare via così con me che chiedevo che ci sarà un perchè se ho queste analisi sballate e lui mi risponde che mi ha rigirato come un calzino e non ho nulla che lo scritto lo possiamo lasciare perdere perchè esteticamente io sto bene e di buttare via il termometro in quanto avevo continuamente febbricola da 36,9 e 37,1, 37,2... Come ho gia detto all'inizio io ho due bambine e le vorrei vedere crescere quindi con un nodo alla gola e molto preoccupata non posso negarlo vado da un dottore a pagamento il quale mi segna ulteriori analisi e mi consiglia di sospendere la pillola in quanto potrebbe essere quella a far risultare alcuni valori sballati e così faccio e dopo faccio le seguenti analisi.... Elettroforesi emoglobine Hb.A2 2,70, hbf 0,10, Emocromo RBC 4,83, HCB 10,6, hct 34,4, mcv 71,2, mch 21,9, mchc 30,8, PLT 429, pdw 9,1, mpv 8,5, p-lcr 12,2, pct 0.36, wbc 8,97, urea 19, creatinina 0,71, GOT 18, gpt 16, gamma gt 9, proteine totali 7,7, atc Epstein barr : Vca Igm negativo, vca totali positivo EBNA 1 Igg Positivo EA (D) totali negativo IgA 223 IgM 82 IgG 1450 Alfa 1 glicoproteina acida 152, PCR 5,42 reumatest <9,50 Tit. antistreptolisinico 61 - CMV teste cmv igm 8,00 cmv igG 4,20 Toxoplasma Igm 3,00 IgG 3,00 hbsag negativo, hbcab tot negativo hbsabquant 0.00, hcv ab negativo, elettroforesi delle sieroproteine albumina 51,9 alfa 1 5,3 alfa 2 12,1, beta 1 8,2, beta 2 6,1 gamma 16,4 rapp. AG 1,08... dopo questi risultati e continuamente senza una cura effettuo nuovamente le analisi con altre richieste di analisi risultato Igm 91, alfafetoproteina 1,97, anticorpi anti : EPST. BARR VIRUS (EBV) EBV-EBNA IgG 600,00 (val. rif. 0,00 - 20,00) EA (D) Totali 5,00 (val. rif. 0,00 - 40,00) VCA-IgM 10,00 (val. rif. <20 negativo) VCA Totali 163,00 (val. rif. 0,00 - 20,00) Sideremia 44, Proteina C reattiva 5,24 Emocromo completo leucociti 8,95 eritrociti 5,10 emoglobina 11,2 ematrocito 36,5 volume cellulare medio 71,6 comcetrazione media 30,7 contenuto medio 22,0 rdw 15,2 piastrine 428 mpv 9 pct 0,38 pdw 10,0 formula leucocitaria neutrofili 67,5 eosinofili 1,00 basofili 0,30 linfociti 26,8 monociti 4,4 neutrofili valore assoluto 6,04, eosinofili valore assoluto 0,09, VES 54, IgG 1460 (val. rif. 690-1400) IgA 232, ECCO QUESTE SONO LE MIE ULTIME ANALISI... spero vivamente che Voi possiate darmi una spiegazione di queste analisi e un vostro suggerimento perchè sinceramente sono molto molto preoccupata... in attesa di una Vostra risposta porgo i miei più distinti saluti, grazie...



  2. #2
    professionista non più iscritto (id: 10161)
    Egregia, lei chiaramente, ha una infezione determinata dal virus di Epstein Barr, mononucleosi, che sta provocando le alterazioni dell’emocromo e del suo organismo.
    E’ lui che non è stato considerato, poiché purtroppo, pur in letteratura considerato un virus pericoloso, a livello della periferia, nessuno lo tiene presente. Questo va portato via immediataemnte, poiché sta cominciando a combinare i guai ben noti, descritti in tutti i testi di medicina e in letteratura internazionale.
    Ormai la preistorica considerazione che l’assenza delle IgM e la presenza delle IgG, il virus non è presente, è stata abbondanetemente sorpassata dalle ricerche immunologiche e sulle caratteristiche del virus.
    Questo ha la capacità, come tutti gli Herpes virus, di rimanere latente nelle cellule dell’organismo, soprattutto quelle del sistema linfatico, produrre proteine che lo nascondono al sistema immunitario, che non riesce più ad intercettarlo, da qui l’assenza delle IgM; addirittura, una proteina simile alla Interleuchina 10, che viene utilizzata dal sistema immunitario per comunicare a tutti i soldati, che il virus non esiste, ed è stato eliminato, mentre lui alberga indisturbato nelle cellule, mangiandosi i globuli bianchi, creando quelle alterazioni che lei ha negli esami.
    “buttare via il termometro in quanto avevo continuamente febbricola da 36,9 e 37,1, 37,2...”
    “chiedevo che ci sarà un perchè se ho queste analisi sballate” infatti, lei ha pienamente ragione, è il virus di Epstein Barr, che si è riattivato, dopo aver provocato una leggera immunodeficienza, cominciando a manifestarsi lentamente.
    Tagliare questa diagnosi, significa, creare l’impossibilità di una terapia.

    Saluti Alberto Moschini

    moschinialberto@medicitalia.it

    alberto.moschini@fastwebnet.it


  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Preg.mo Dr. Moschini,
    innanzitutto La ringrazio vivamente per la Sua cortese risposta.
    Le volevo chiedere altresì con cosa si possa curare questo virus e se posso io esplicitamente chiedere al mio dottore una cura ritenuto che lui ha detto che passerà da sè... Riflettendo sulla sua risposta mi è sorto un dubbio che penso e spero che lei come ha fatto adesso che mi ha un pò tranquillizato, se anche la mia bimba piccola di cinque anni e mezzo corre il rischio dello stesso mio problema, (all'età di un anno ha preso la mononucleosi con febbre altissima e curata con un antibiotico), ritenuto che nelle ultime analisi effettuate il 30/9/2006 risultavano anche a lei non perfette : Creatinina 0,41 (0.50-1.10) IgA 57 (70-370), IgG 668 (690-1400), RBC 4.64, HCT 37.3 (38.0-48.0), MCV 80.4 (82.0-98.0), PDW 8.0 (10.0-16.0), MPV 7.9 (9.0-12.5), P-LCR 7.7 (16.0-44.0), WBC 7.64. La ringrazio ancora vivamente per avermi risposto e diciamo tirato un pò su, dicendomi che è un virus che può essere ancora combattuto... resto in attesa di un suo ulteriore riscontro e porgo Cordiali Saluti...



  4. #4
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Preg.mo Dr. Moschini,
    innanzitutto La ringrazio vivamente per la Sua cortese risposta.
    Le volevo chiedere altresì con cosa si possa curare questo virus e se posso io esplicitamente chiedere al mio dottore una cura ritenuto che lui ha detto che passerà da sè... Riflettendo sulla sua risposta mi è sorto un dubbio che penso e spero che lei come ha fatto adesso che mi ha un pò tranquillizato, se anche la mia bimba piccola di cinque anni e mezzo corre il rischio dello stesso mio problema, (all'età di un anno ha preso la mononucleosi con febbre altissima e curata con un antibiotico), ritenuto che nelle ultime analisi effettuate il 30/9/2006 risultavano anche a lei non perfette : Creatinina 0,41 (0.50-1.10) IgA 57 (70-370), IgG 668 (690-1400), RBC 4.64, HCT 37.3 (38.0-48.0), MCV 80.4 (82.0-98.0), PDW 8.0 (10.0-16.0), MPV 7.9 (9.0-12.5), P-LCR 7.7 (16.0-44.0), WBC 7.64. La ringrazio ancora vivamente per avermi risposto e diciamo tirato un pò su, dicendomi che è un virus che può essere ancora combattuto... resto in attesa di un suo ulteriore riscontro e porgo Cordiali Saluti...



  5. #5
    professionista non più iscritto (id: 10161)

    Ogni volta che si presenta la febbre, va sempre fatta la diagnosi esatta dell’agente infettivo interessato, gli antibiotici non hnno alcun effetto sui virus, pertanto è completamente inutile, anzi dannosa la loro prescrizione, compresi gli antifebbrili, che inibiscono la reazione immunitara.
    Ogni agente patogeno va sempre ben rintracciato e portato via con la terapia adeguata, ed i controlli necessari successivi, per un controllo della sua effettiva eliminazione, può sempre provocare problemi, anche non evidenti immediatamente, ma nel tempo; poiché non è possibile prevedere quali patologie si verificheranno, se si verificheranno, la loro eliminazione, è perentoria, per applicare sempre la prevenzione.
    La figlia, presenta una lieve immunodeficienza, caratteristica provocata dal virus di Epstein Barr, che rimane dentro, nelle cellule e sicuramente, “mio dottore una cura ritenuto che lui ha detto che passerà da sè...” non passerà da solo, ma occorre intervenire, per aiutare il sistema immunitario, nel suo lavoro.

    Saluti Alberto Moschini

    moschinialberto@medicitalia.it

    alberto.moschini@fastwebnet.it



  6. #6
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Grazie Dott. Moschini per le sue risposte veloci e ben dettagliate... Grazie...



Discussioni Simili

ultima modifica:  24/10/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896
 
@media only screen and (max-width: 767px) { #banner { display:none;} }