Utente 156XXX
Sono una ragazza di 32 anni, due giorni fa ho riscontrato la presenza di un rigonfiamento sul fianco destro, un po’ sotto il seno. Spaventata ho effettuato subito un’ecografia (eseguita, tra l’altro da un medico chirurgo) che ha dato il seguente esito: “formazione solida ovalare capsulata di circa 31 mm omogenea riferibile a fibrolipoma” ESITO: FIBROLIPOMA DELLA PARETE COSTALE. Il medico mi ha consigliato la rimozione chirurgica, sebbene si tratti di una formazione benigna. I miei quesiti sono i seguenti:
-Considerato che ho scoperto la presenza soltanto ora e che il nodulo non mi crea particolari fastidi né dolori è possibile aspettare ad effettuare la rimozione per valutare l’effettivo grado di crescita?Ci sono dubbi sulla natura benigna del nodulo?
Chiedo ciò anche perché io e mio marito vorremmo avere una gravidanza entro il prossimo anno e le liste di attesa per gli interventi credo siano piuttosto lunghe. Qualora dovessi rimanere incinta la presenza del fibrolipoma potrebbe creare problemi? Esso tenderebbe a crescere più rapidamente?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In linea teorica queste neoformazioni sono da asportare chirurgicamente solo nel caso provochino dolore, fastidio, impotenze funzionali della parte interessata o, al limite, inestetismi: in base a questo principio nel suo caso non sarebbe quindi da togliere. Tuttavia il Chirurgo potrebbe ravvisare qualche dubbio e preferire la rimozione per effettuare il relativo esame istologico, ma se questi dubbi ci sono o no dovrebbe chiederlo a lui. Infine la gravidanza non dovrebbe comportare alcuna complicanza: certo, se l'idea rimarra' quella di toglierlo sara' bene farlo prima (o dopo) la gravidanza, ma senza dubbio non durante.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie tanto per la sua celere risposta Dott.Spina.
In realtà il medico che ha eseguito l'ecografia mi ha detto che in base alla sua lunga esperienza (è in chirurgo in pensione!) la neoformazione corrisponde ad un fibrolipoma. Mi ha però detto che conviene toglierla per due motivi, che testualmente riporto:
-Queste formazioni tendono a crescere e pertanto aspettando la cicatrice sarà più grande e l'intervento più complicato
-La certezza dell'assoluta benignità (sicurezza al 100%)di qualsiasi formazione si può avere solo con l'esame istologico
Io vorrei evitare l'intervento se non è strettamente necessario. Mi conviene eseguire un'altra ecografia?.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'ecografia serve a poco. C'e' invece da prendere una decisione, che spetta in ultima analisi a chi dovra' operarla. Io, personalmente, credo sia meglio asportarlo; anche per i due motivi che le ha detto il Collega.
Cordiali saluti