Utente 175XXX
Salve
Ho 42 anni e sa quasi sei anni combatto cotro il parkinson ultimamente ho notato un erezione sempre meno consistente e una generale indifferenza nell'affrontare qualsiasi cosa, se la devo fare la faccio ma se posso non farla è meglio (prima non era così, ero considerato iperattivo). Il neurologo mi ha suggerito di effettuare delle analisi. L'unico valore fuori min-max è il testosterone libero 7,4 mentre la prolattina è 8,5.
Attualmente prendo MADOPAR, MIRAPEXIN, ARTANE E MANTADAN, su suggerimento del neurologo ho sospeso il MANTADAN ma dopo il secono giorno ho ripreso a tremare tanto da non riuscire più a scrivere, attualmente l'ho reitrodotto.
Ho letto sul WEB che con l'androgel ci sono dei migloramenti.
Vorrei sapere se veramente può aiutarmi a recuperare un pò del testosterone libero, oppure se c'è quqlche altro sistema, possibilmente senza appesantire il fegato.
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la terapia testosteronemica Le puo' giovare,al di fuori dei valori del testosterone libero,ballerini e non affidabili.Sta all'esperienza del medico stabilire la posologia ed il tip di terapia da consigliare.Cordialita'.