Utente 982XXX
Ho mio padre con una neoplasia al pancreas (corpo-coda) in metastasi fegato,lui soffre per i dolori,perche va spesso in bagno di diarrea,noi doffririamo vederlo cosi.Gli ho fatto fare diverse visite,possibile che non ci sia stato un oncologo o dottore in grado di dare dei consigli alimentari...ho trovato solo discordanze tra di loro,il tutto ha solamente aumentanto i miei dubbi.

-Possibile che non c'è nessuno che possa fare una "dieta" o dare dei consigli alimentari su cosa e come mangiare.almeno per cercare di non indebolire ulteriolmente il suo corpo?
Ultimamente gli hanno dato del Pancrex prima dei pasti e gli hanno detto puo mangiare di tutto...ma so che non è cosi!!
La chemio è con gemcitabina e oxaliplatino.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

le alterazioni a carico della digestione determinate dall' insufficiente funzionalità del pancreas esitano nella sintomatologia descritta. Il pancrex (enzimi pancreatici) è senza dubbio utile ma occorre adeguare la dieta del paziente e somministrare probiotici e regolatori della motilità intestinale. Ovviamente non è una prescrizione fattibile via web. Se volete io sono a Roma.

un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 982XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la disponibilità Dr.Pastore.

Volevo sapere se questi probiotici e altro puo influire con la chemio?

Sarei molto interessato ad ascoltare un suo parere.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Non influiscono in nessun modo. Anzi, l'obiettivo è proprio quello di rendere l'organismo più resistente agli effetti collaterali dei trattamenti.

un caro saluto
[#4] dopo  
Utente 982XXX

Iscritto dal 2009
Grazie di cuore Dr.Pastore,le sto scrivendo una mail in privato.