Utente 126XXX
Cadendo su piante/arbusti ho ottenuto delle escoriazioni estese sul fianco e sulla mano, ma superficiali e con minuscole scheggie. Ovviamente ho ripulito la zona il più possibile e disinfettato (alcol e poi acqua oss.). Dopo essermi recato al pronto soccorso, mi è stata fatta presente la possibilità di effettuare la profilassi (l'ultima vaccinazione è di oltre 13 anni fa).
Il medico presente, considerata la non profondità delle lesioni, mi ha sconsigliato di farla.
Premesso che potendo è sempre meglio evitare, ma è una situazione a rischio?
Aggiungo che alcune minuscole scheggie (intrapidermiche) sono ancora presenti ma hanno preferito aspettare la guarigione naturale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Se per profilassi intende l'antitetanica non mi sembra un caso a rischio. Casomai converrebbe farla per prevenire possibili ulteriori infezioni future.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Si, certo.
Se vuole posso linkare anche una foto delle lesioni,per avere un parere più mirato.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Di norma le fotografie inviate dai pazienti non sono accettate su Medicitalia. Comunque nel suo caso non cambierebbe molto, perche' un'eventuale infezione di certo non si vedrebbe in una fotografia! E poi, come piu' volte ribadito in altri consulti analoghi, l'estensione delle lesioni non e' un parametro utile per quantificare il rischio di infezione tetanica.
Cordiali saluti