Utente 159XXX
Gentili medici
Circa 10 anni fa ho iniziato a cantare da autodidatta, ho svolto quest'attività per circa tre anni raggiungendo discreti livelli, fin quando ho iniziato ad avere dei problemi: avvertivo una sensazione come di corpo estraneo in gola, la voce abbassata, un leggero bruciore che a volte giungeva fino all'orecchio, mi andava spesso la saliva "per traverso" e non riuscivo più a raggiungere le note alte.
Andai da diversi otorini, i quali mi dissero sempre che si trattava di un'infiammazione (dovuta al freddo!), che andava curata con i farmaci, ho seguito le cure indicatemi ma ovviamente senza risultati. Andai in seguito da una nota foniatra, che, dopo una laringoscopia, diagnosticò un indebolimento delle corde vocali, in ragione di ciò, mi disse di andare da un logopedista o da un maestro di canto per riabilitare le corde.
Non ho seguito le indicazioni della foniatra, ho smesso di cantare, il problema ha persistito, in forma molto più leggera, fino ad oggi. Poco fa avevo ripreso a canticchiare fin quando, facendo un acuto, ho avvertito una sensazione di bruciore forte alla gola, che è durata alcune settimane. In seguito ho avuto delle perdite di sangue dalla bocca e il fastidio di 10 anni fà è aumentato. Pochi mesi fà sono andato da un otorino, dopo una laringoscopia mi ha detto che si tratta di una varice dovuta a reflusso gastro-esofageo e che le corde vocali sono a posto, ho assunto pantoprazolo ma senza risultati. Sono tornato dall'otorino la scorsa settimana, mi ha prescritto dell'aerosol con flunisolide, ma di risultati non ne vedo. In sostanza ha detto che questo problema l'avrò per sempre e che le cure potranno solo alleviare un pò i sintomi.
Vorrei sapere se c'è un rimedio per risolvere questa situazione, in primis perchè vorrei risalire sul palco, in secundis perchè sono stufo di sputare sangue ad ogni ora del giorno.
Scusate se mi sono dilungato oltremodo.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' assolutamente necessario che si sottoponga ad una visita specialistica gastroenterologica con esofagogastroduodenoscopia per una convalida della diagnosi fatta dall'Otorino. Ma a che punto è stata evidenziata la varice: alla base lingua?
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore!
Si alla base della lingua! Ci siamo sentiti anche in otorinolaringoiatria.
Cordiali saluti.