Utente 417XXX
salve....premetto che sono allergica al nickel da quando sono nata.Sono sempre stata un pò robusta ma,da 4 mesi a questa parte,ho un rifiuto del cibo,mi spiego meglio,nn è che mi sia messa a dieta,ma da un giorno all'altro,nn ho + sentito l'esigenza di mangiare,nn è che nn mangi proprio,ma mi sazio subito,con piccole dosi di cibo e,se mi sforzo di mangiare,o mangio qualcosa che nn desidero al momento,stò male e rimetto tutto! Ora,il mio medico curante mi ha fatto fare tutti gli esami necessari,ha indagato a fondo ma nn è stato riscontrato niente,io sono un tipo molto ansioso e mi ha detto che forse dipende da ciò...in questi 4 mesi ho perso 18 Kg,tantissimi!! Ieri,parlando con un'amica,ho scoperto che sua mamma ha avuto un'esperienza simile alla mia e gli è stato riscontrata un'allergia alimentare al nickel,ora ha eliminato gli alimenti che lo contengono e cucina in pentole d'alluminio,ed ora stà meglio. La mia domanda è questa....E' possibile che sia anche x me un'allergia almentare da nickel??? Se evito questi cibi,starò bene?
Vi ringrazio x il tempo che mi dedica

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Se l'allergia al nickel risale ab immemore mentre la "chiusura dello stomaco" e l'inappetenza risalgono a 4 mesi fa, probabilmente i due fatti non sono correlati.

L'ansia e' un noto fattore di inappetenza, ma prima di incolpare l'ansia e' bene escludere le spiegazioni organiche, dando un'occhiata alla mucosa dello stomaco mediante gastroscopia. Vi sono delle patologie gastriche che notoriamente e classicamente esordiscono con rifiuto del cibo, tipicamente con inappetenza carnea.

P. Bianchi