Login | Registrati | Recupera password
0/0

Scarsa salivazione/ lacrimazione

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Scarsa salivazione/ lacrimazione

    Gentili dottori, vorrei presentarvi il mio caso.

    I sintomi che ho/ho avuto sono:
    - circa 4 anni fa ho avuto nell'arco di un mese due episodi di rigonfiamento della ghiandola parotide sinistra, blocco della salivazione per qualche giorno e poi tutto sembrava nella norma. dopo qualche mese ho cominciato ad avere l'impressione di una riduzione di salivazione. certezza di avere una scarsa salivazione da circa due anni (necessità di bere frequentemente)

    - scarsa lacrimazione (test di schirmer e PUT patologici)

    - un anno di episodi di monoartrite (gonfiore rossore) a mani e diversi mesi di indolenzimento al risveglio a mani e piedi prima di assistere alla remissione totale di questi sintomi con l'uso di plaquenil (lo sto assumendo da un anno e mezzo nonostante non ho più i sintomi e penso che a breve lascerò questo farmaco)

    nel periodo "critico" per i "reumatismi" presentavo pcr, ves alterati e reuma test positivo, complemento C3 al di sotto della norma, per il resto tutto regolare.


    Dopo l'inizio della terapia gli esami ematochimici tornarono nella norma a parte la riduzione del complemento C3, il titolo degli anti-CPP bordeline.
    Autoanticorpi nella norma compresi ss-a ss-b.

    Vorrei sapere di cosa può trattarsi. Sono stata da due reumatologici il primo protendeva per la sjogren, l'ultimo no, ma non siamo ancora arrivati ad una diagnosi. Suppongo che il prossimo passo sia la biopsia delle ghiandole salivari.

    Per me il problema più grande attualmente è quello della salivazione perchè gli effetti sulla salute della bocca saranno disastrosi. Il reumatologo mi ha parlato della pilocarpina, ma per il momento mi ha proposto di aspettare, per via dei suoi effetti collaterali.

    Questo, in sintesi, penso sia il quadro completo: secondo voi di cosa può trattarsi?
    cosa potrei usare/assumere per i fastidi orali?
    anche per quanto riguarda i colliri, pur avendone provato diversi non ho ancora trovato quello che mi allevia in maniera adeguata il sintomo.

    cordiali saluti







  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 121 Medico specialista in: Reumatologia
    Medicina interna

    Risponde dal
    2005
    Fondato il sospetto di Sjogren che va confermato con l'esame bioptico. Cordiali saluti.


    Mauro Granata


Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22/12/2009, 17:35
  2. Sjogren e nuovi esami
    in Reumatologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12/11/2011, 12:29
  3. S, sjogren
    in Reumatologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06/12/2008, 11:44
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896