Utente 163XXX
Egreggi dottori sarei felice di chiedere un parere e fin da ora porgo i miei ringraziamenti a voi tutti.
Ho praticamente 30 anni e non ho messo i denti del giudizio.
Nell'arcata superiore non sono comparsi per niente mentre in quella inferiore sono spuntati pochissimo in un lato mentre in un altro si vede solo l'apertura.
Non ho mai manifestato alcun problema salvo raramente un leggerissimo, ma davvero leggerissimo fastidio solo previa compressione. Non avendo mai manifestato nessun problema rilevante pensate sia il caso di fare qualcosa? E' sempre d'obbligo toglierli? Non ho problemi di masticazione e nessuno spostamento degli altri denti... insomma nulla di nulla ringraziando il signore.
Grazie a tutti.
[#1] dopo  
Dr. Sandro Compagni
24% attività
0% attualità
12% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Tendenzialmente si tolgono se c'è un quadro sintomatico detto disodontiasi, che oltre al malposizionamento devono esserci infiammazioni ed ascessi ripetuti.
L'attenzione maggiore va posta al dente appena erotto, quello che di norma può dare problemi infettivi.
Altra attenzione va posta alla radiografia valutando bene la relazione col settimo, e questo solo il suo curante può verificarlo.

Saluti
[#2] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Caro paziente, non è obbligatorio "toglierli"

Il Dentista deve valutare con una visita questo.

Cib sono situazioni in cui la loro presenza danneggia i denti a loro mesiali ( prima di loro).

Oppure spingono creando problemi occlusali di spostamento degli altri denti.

Oppure, per la loro disodontiasi (disturbo dell'eruzione), si infiammano, in genere c0on una pericoronite ed anche manifestandosi acon ascessi e/o dolore.

E tanto altro, per cui è opportuna una visita dal suo Dentista.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se i suoi denti non le recano nessun disturbo perchè dovrebbe estrarli?
Al massimo li tiene sotto controllo ad ogni visita semestrale.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Dottori vi ringrazio tutti per il tempo che avete dedicato alla mia domanda.
Il motivo della mia domanda è dovuta semplicemente al fatto che ogni tanto avverto un leggero dolore.
Ripeto nulla di più di un leggero fastidio che solo molto saltuariamente si fa sentire.
Ero curioso di sapere infatti se bastasse un leggero e saltuario dolorino per rendere evidente la necessità di un'estrazione.
Quindi ricapitolando fermo restando solo questo sintomo non è comunque il caso di estrarre?

Detto ciò accetto di buonissimo grado il consiglio che in più mi avete dato e prenoto una visita dal dentista per un controllo.
Ci tengo comunque nell'attesa al vostro parere che così gentilmente date per aiutare noi ignorantissimi in materia che cerchiamo di regolarci.
Grazie sentito a tutti.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bisogna sempre valutare, in campo chirurgico, se il "gioco vale la candela" nel senso di mettere sul piatto della bilancia i pro ed i contro dell'estrazione e del mantenere il dente in situ. Se l'estrazione non presenta niente di particolare (mi riferisco alla difficoltà operatoria) allora può anche toglierli tranquillamente, mentre se l'estrazione potrebbe essere un pò "delicata" valuterei il fastidio una tantum come qualcosa che possa anche tenersi. Sempre che i suoi denti non possano provocare danni ai settimi (carie da contatto).
Cordialmente