Utente 418XXX
Sono tornato da circa un'ora da un giro in bici che ho dovuto interrompere a causa di un attacco di tachicardia. Premetto che ho 28 anni peso 71kg per 174cm, pratico sport 2 volte a settimana da anni, ho un battito a riposo di 50÷60 BPM e pressione in media 80÷130. Ero appena partito da casa ed avevo con me il cardiofrequenzimetro, come sempre. Ero ancora tranquillo, 130 BPM, ad un tratto mi sono sentito il cuore in gola ed il cardio è salito a 195-205 BPM. Ero affannato e preoccupato. Ho deciso di fermarmi e sedermi su un marciapede. Così facendo il battito è sceso a circa 150 BPM, ma la sgradevole sensazione e rimasta. Dopo circa 20 minuti di assoluto riposo ho sentito un battito più forte degli altri e nel giro di 2 secondi sono passato da 150 a 80 BPM. Da li in poi tutto normale, sensazione sparita e sono tornato a casa dove ho misurato la pressione: 65÷155 e dopo un'ora 75÷145. E' la terza volta che sento questa sensazione, ma la prima in cui riesco a monitorarla con il cardio.
Ringrazio per i consigli che vi accingete a darmi, consulterò comunque al più presto il mio medico personale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente vista anche la sua attività sportiva le consiglio eco-cardio e studio elettrofisioliogico presso Centro di Aritmologia. Probabilmente possono esserci dei ritmi patologici quali TPSV o altro generati da fasci aberranti(tessuto di conduzione anomalo).
Marcello Masala MD