Utente 143XXX
Ho 64 anni e in data 30/10/2009 sono stato operato di triplice by-pass. Rivascolarizzazione miocardica mediante impianto di a. mammaria sinistra su a.interventricolare anteriore, a. mammaria destra (retroaortica) su primo ramo marginale, graft venoso singolo su secondo ramo marginale.
A distanza di circa un anno dall'intervento da circa due mesi accuso una sorte di scricchiolii mobili alla gabbia toracica che presenta, al tatto della mano, una certa "debolezza e flessibilità". Altresì, in caso di tosse o starnuti, avverto un certo fastidio con dolore tant'è che devo tener compresso con mano il torace. Il cardiologo presso il quale sono in cura mi ha prescritto una tac senza mezzo di contrasto , che il radiologo ha refertato in : " Modesto rinforzo tramitico vascolo-interstiziale. Cogestione vascolare ilare. Non segni riferibili a chiare lesioni parenchimiali o pleuriche del tipo infiltrativo in atto. Componenti critiche ilari e mediastiniche nei limiti di norma all'esame basale senza mdc. Esiti di sternotomia mediana". Poichè il fastidio che si accompagna con bruciori e dolori alla gabbia toracica sono evidenti, è il caso che prenoti una visita dal cardiochirurgo che mi ha operato che si trova a Milano (io risiedo a Napoli) ovvero di sottopormi a ulteriori indagini? Gradirei qualche suggerimento e un consiglio sul da farsi. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
direi che il primo problema da escludere è la diastasi ossea sternale, ovvero la non completa ossificazione dello sterno; si dovrebbe già vedere dalla TC torace.
In caso di dubbi, è bene farsi vedere da uno speciaista in cardiochirurgia, non necessariamente a Milano. Si rivolga al centro della sua città per una visita di controllo.