Utente 176XXX
Buonasera a tutti.Vi contatto poichè dopo varie letture su internet mi è sorto un dubbio.Allora mi spiego bene:per trattenere l'eiaculazione anche dopo il punto di non ritorno stringo il pene con la mano in modo da non emettere sperma.Il pene pulsa e dopo un paio di secondi perde l'erezione e immediatamente si formano nel glande dei puntini rossi.Siccome credo non sia normale volevo maggiori delucidazioni su ciò.Premetto che questa tecnica l'ho usata 4-5 volte però notando sempre il solito effetto ho smesso di praticarla.Vi ringrazio in anticipio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Saggia decisione !

Ora bisogna però sentire in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo, mi associo al Dr.Beretta nella risposta.
Internet, non è affatto un clinico, nè dispensatore di strategie risolutive.
Se il suo problema dovesse essere l'eiaculazione precoce, questa è una disfunzione della fase dell'orgasmo e, come tale va diagnosticata dall'andrologo( vero, in carne ed ossa) e, poi verrà impostato un adeguato " protocollo terapeutico" a seconda della sua storia di vita, sessuale, emozionale, relazionale e del sintomo sessuale.
La terapia per l'eiaculazione precoce, non è uguale per tutti, ma calibrata caso per caso.
La sfera della sessualità è veramente molto complessa e sfaccettata, per poterla relagare esclusivamente alla zona pelvica ed a degli esercizi di compressione.
Un caro augurio
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo, mi associo al Dr.Beretta nella risposta.
Internet, non è affatto un clinico, nè dispensatore di strategie risolutive.
Se il suo problema dovesse essere l'eiaculazione precoce, questa è una disfunzione della fase dell'orgasmo e, come tale va diagnosticata dall'andrologo( vero, in carne ed ossa) e, poi verrà impostato un adeguato " protocollo terapeutico" a seconda della sua storia di vita, sessuale, emozionale, relazionale e del sintomo sessuale.
La terapia per l'eiaculazione precoce, non è uguale per tutti, ma calibrata caso per caso.
La sfera della sessualità è veramente molto complessa e sfaccettata, per poterla relagare esclusivamente alla zona pelvica ed a degli esercizi di compressione.
Un caro augurio
[#4] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto grazie per l'attenzione ricevuta,comunque io non so bene se soffro di eiaculazione precoce poichè in alcuni rapporti l'eiaculazione viene in tempi per me soddisfacenti,mentre in altre occasioni si verifica.Ma penso di aver migliorato la mia situazione grazie agli esercizi di Master-Jhonson.Cara dottoressa le do ragione sulla sfera sessuale ha perfettamente ragione.La psiche umana è molto piu importante della zona pelvica.Per quanto riguarda il problema che ho riscontrato durante l'eiaculazione da me descritto sopra potrei avere un consulto?
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Deve prima effettuare una visita andrologica, proprio per comprendere se si tratta di eiaculazione precoce, poi pensare ad una consulenza psico-sessuologica.
Gli esercizi, da lei svolte, senza un clinico, non servono a molto, in quanto avulsi dal contesto terapeutico-
Un saluto.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già qui ricevute dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire queste tematiche, le consiglio ancora la lettura del suo libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto
[#7] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottori. Vi ringrazio per l'attenzione e la gentilezza prestata.Buona serata arrivederci