Utente 965XXX
Gentili dottori,

sono un uomo di 60 anni. Martedì 5 u.s. sono incorso in un incidente (rottura di un recipiente in vetro) che mi ha causato nella regione volare dell'avamb. sn. la lesione netta del nervo mediano e di tutti i tendini flessori, oltre che di un'arteria. Operato d'urgenza meno di un'ora dopo, sono stato dimesso ieri. Nell'intervento, durato diverse ore, sono stati ricongiunti tendini e nervo, non so con quale tipo di sutura. Il chirurgo che ha operato mi dice che il tempo tecnico per una valutazione, avendo nel frattempo applicato il protocollo previsto (medicazioni e riabilitazione), è di circa 6 mesi. Non vorrei rimproverarmi nulla a posteriori e ho pensato così di chiedere un parere.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

a questo punto deve solo aspettare: per quanto riguarda il nervo mediano, con il passare delle settimane dovrebbe notare lenti, impercettibili ma progressivi miglioramenti della sensibilità (in un primo tempo noterà le differenze al polso e al palmo, solo in seguito alla base delle dita e infine ai polpastrelli di pollice, indice, medio e metà dell'anulare).

Le consiglio, giusto per non stare a far nulla nell'attesa, di assumere un antiossidante neurotrofico (che dovrebbe aiutare le fibre nervose a rigenerarsi più velocemente) a base di acido lipoico (tioctico) e vitamine E e del gruppo B.

Importante sarebbe conoscere nel dettaglio il tipo di riparazione del tronco nervoso che è stata attuata dal chirurgo.

Per quanto attiene invece ai tendini flessori, non ci dovrebbero essere particolari problemi: quando il chirurgo le dirà che potrà iniziare il movimento attivo delle dita (questo dipende dal tipo di tenorrafia, cioè della riparazione tendinea attuata), anche se con una certa difficoltà iniziale (per le aderenze cicatriziali che nel frattempo si saranno formate), si valuterà il programma successivo più o meno intenso di kinesiterapia.

Resto a Sua disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.