Utente 162XXX
buonasera, sono una donna di 28 anni sposata da qualche mese. Io e mio marito vorremmo avere un figlio ma fin da piccola mi hanno diagnosticato un prolasso della valvola mitralica congenita. Riporto qui di seguito il referto del cardiologo: modesto click mesosirblico(non so se è giusto non capisco bene la scrittura) alla punta. P.A. 115/70 mmhg
EGC ritmo sinusale a frequenza 64/m' PR= 0.14 AQRS + 30°. Non alterazioni della fase di ripolarizzazione.
Io non ho mai avvertito alcun sintomo tranne il fatto che sono molto ansiosa e a volte mi capita una leggera tachicardia. Nel caso in cui restassi in dolce attesa ci sarebbero pericoli per la mia salute e per quella del bambino? Il cardiologo mi ha detto che il mio dosturbo è comune nelle donne molto magre come sono io e che non ci sono problemi, ma leggendo su internet mi sono molto spaventata sulle gravidanze di chi ha problemi cardiologici. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
concordo con l'opinione del Suo cardiologo: il prolasso mitralico senza apprezzabile insufficienza della valvola è un reperto molto comune, specie negli individui di costituzione fisica esile.
Nessun problema quindi, e tanti auguri per la prossima gravidanza!
P.S. La parola che non riesce a leggere bene a causa della calligrafia del collega è "mesosistolico".