Utente 116XXX
salve!! sono di nuovo qui per porvi una domanda..nel 2004 sono stato operato ad un'ernia inguinale dx e purtroppo a distanza di anni ho ancora dolore sotto l'inguine.praticamente non sono mai stato bene dopo l'intervento,noto che qualsiasi cosa faccio che eserciti le gambe cioè correre,camminare tanto,salire scale,ecc ecc ho una forte infiammazzione sotto l'inguine..e solo con antidolorifici e fisioterapie con laserterapie o tecar riesco ad andare avanti.
Perchè mi succede questo?tra l'altro adesso con il lavoro che faccio ovvero lavoro dove cammino tantissimo durante il giorno e faccio tante scale (porta a porta)mi si è di nuovo ripresentato il problema..noto che quando avverto il dolore sotto l'inguine il dolore l'ho avverto anche lungo tutta la coscia interna..cosa posso fare,se ricordo bene feci due anni fa anche una ecografia la quale non mostrò nulla.
ps: da cosa sono affetto?..grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
dal suo racconto non è del tutto chiaro se il dolore era presente anche prima dell'intervento.
Non sempre i sintomi dolorosi irradiati alla regione inguinocrurale sono in correlazione con una patologia erniaria anche evidente; e la loro permanenza dopo l'intervento di riparazione lascia il dubbio di una causa diversa e persistente che potrebbe essere ricercata a carico del sistema muscoloschletrico (compreso rachide lombosacrale), anche in relazione alla sua richiesta di consulto http://www.medicitalia.it/consulti/Neurochirurgia/133513/Mal-di-schiena
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009

salve dottore,allora io prima dell'intervento non avvertivo nessun tipo di dolore tranne quello che uno accusa quando ha un'ernia inguinale.
io già appena operato avvertivo dolori all'inguine a differenza di altri operati che stavano con me in camera,il chirurgo che mi operò mi disse che purtroppo in rari casi succede che al momento della sutura qualche nervo può rimanere intrappolato in esso.(non è strano?)
si in effetti ho qualcosina alla mia schiena,però a dire la verità e l'unica cosa che in questo periodo non mi da più fastidio..io praticamente palpandomi da solo riesco a capire che il dolore proviene tra il testicolo dx e la coscia interna dove sento l'osso.spero di essermi spiegato in miglior modo possibile..grazie
[#3] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009

rieccomi..consultandomi con mia moglie e facendo due passi indietro, non è per caso che sono affetto da vera e propria pubalgia?visto che ne ho sofferto nel 2005? anche perché ho letto che porta i stessi sintomi che le ho elencato compreso il dolore alla coscia interna..se fosse cosi quale è il sistema per sincerarsi di tale diagnosi? grazie.
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
i chiarimenti ulteriori apportati al suo quesito aprono la strada, soprattutto per i limiti di una valutazione a distanza, a entrambe le possibilità: nevralgia persistente post-ernioplastica o pubalgia.
Gli Specialisti di riferimento per queste evenienze sono il Neurologo e l'Ortopedico.
Potrebbe cominciare col postare nuovamente il consulto nel nostro sito in queste due branche.
[#5] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009

grazie per la tempestiva risposta:-) farò come detto.grazie
[#6] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009

salve dottore:-) dimenticavo una cosa,in caso io fossi affetto da nevralgia persistente post-ernioplastica come andrebbe curata? e che cosa è? per quanto riguarda la pubalgia più o meno so cosa e! grazie
[#7] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009

Salve!! :-( Dottore, come mai non vengo a capo da questa situazione?!..ho già effettuato n°7 tecarterapia ma il dolore non va via,addirittura è quasi una settimana che non lavoro ma il dolore è sempre lo stesso..(dolore all'inguine + dolore interno coscia)il che mi fa pensare ad una cosa.. non è che sono dolori di aderenze? Se fosse cosi,come risolvere?! non so più cosa pensare,o tanto meno non saprei da chi farmi visitare! Come comportarmi?!

Ps: sarà una coincidenza ma questo fine settimana che ha piovuto tanto, e quindi si è verificato un cambiamento meteo, i dolori sembrano aumentare..I dolori sono associati a tale cambiamento?! Sembra che solo assumendo Aulin, il dolore si allevia! ..grazie