Utente 419XXX
Buongiorno.
Ho 37 anni peso 85 Kg, h 1,76, di normale corporatura normalmente atletico.Da alcuni anni soffro, con frequenza, di dolori alla zona lombare e renale. Dagli esami fatti (TAC - Risonanza magnetica - radiografie) è stata accertata una protusione discale l4-l5 e l5-s1. Ho anche eseguito una ecografia renale che evidenzia l'esistenza di microlitiasi del gruppo caliceale medio ed inferiore. In famiglia (materna) ci sono casi di sofferenza renale per "renella" e "calcoli renali". Gradirei sapere se hanno ragione gli ortopedici che attribuiscono i miei dolori di schiena alla protusione discale, o all'osteopata che individua nei reni la causa dell'infiammazione degli ureteri con conseguente irrigidimento degli psoas e modifica della postura della schiena. Non so cosa pensare. Posso solo aggiungere che il dolore che si irradia dai reni compare sempre in comcomitanza con quello alla schiena e si estende fino ai testicoli e mi provoca un formicolio lungo il nervo sciatico fino al tallone ed a volte anche alla pianta del piede. La continua presenza di dolore mi impedisce di svolgere le normali attività poichè impedito nei piegamenti della schiena.Ringrazio per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Rodolfo Rivera
24% attività
4% attualità
0% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentile utente:
In accordo con gli ortopedici sarei dell’idea che i dolori siano dovuti alla problematica discale piuttosto che a quella della microlitiasi. I dolori evocati dalla calcolosi renale generalmente si presentano come coliche renale con caratteristiche diverse a quelle da Lei descritte. Tuttavia, vista la presenza di familiarità per calcolosi renale, sarebbe opportuno indagare non solo ecograficamente, ma anche con uno studio di tipo metabolico da eseguire presso un centro dedicato previo consulto dal suo medico curante. In ogni caso è sempre consigliabile un apporto idrico adeguato in grado di garantire un volume urinario di circa 2 litri nelle 24 ore.
In oltre i dati da Lei forniti indicano un leggero soprappeso (85 Kg x 176 cm: BMI: 27.44) da correggere una dieta ed eventuale incremento dell’attività fisica.
A Sua disposizione per ulteriori chiarimenti.

Dr. Rodolfo RIVERA
[#2] dopo  
Dr. Massimo Gai
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALASSIO (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
E' verosimile che i dolori siano da riferire alla patologia discale e non ai reni, dove il dolore è di tipo diverso e con altre caratteristiche.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
20% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
La presenza di parestesie (formicolii) e l'iiradiazione al tallone depongono per l'origine sciatalgica del dolore.
Ma non dimentichi di studiare le urine per prevenire la progressione della litiasi renale.
Saluti, Decenzio Bonucchi
[#4] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio sentitamente i medici che sono intervenuti e traendo spunto da quanto indicato mi rivolgerò al medico di famiglia per chiedere di eseguire ulteriori accertamenti.
Nella circostanza evidenzio l'utilità del servizio prestato dai professionisti che collaborano con MEDICITALIA.it.
Buon lavoro.