Utente 126XXX
Buonasera, 35 anni sportivo, non fumatore non bevitore. Vita regolarissima.
Da quando ho avuto un attacco di panico al ritorno di una uscita in bicicletta di 100 km, ho sempre paura di alzare troppo il battito cardiaco.
Dopo l'attacco in cui per 10 minuti mi sembrava di morire di infarto, ho fatto elettrocardiogramma normale, da sforzo, ecocardiogramma che riscontrava solo una " lieve e non significativa insufficienza della valvola ".
Ho riniziato ad andare in palestra, facendo la cyclette non mi stanco, neanche sudo, ma se inizio a guardarmi le pulsazioni schizzano sopra i 150 battiti.
Cosa devo fare in questi casi, mi fermo o continuo???
Sono stanco di fermarmi per la paura dell'infarto, faccio bene a proseguire l'attività anche se sento il cuore battere forte??
e' giusta la mia " esposizione al problema " ?
grazie del Vostro intervento!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I cardiofrequenzimetri sono spesso, molto spesso imprecisi!
Si sottoponga ad un test da sforzo massimale, al termine del quale il collega esaminatore saprà risponderLe circa le reazioni del Suo apparato cardiovascolare in corso e dopo stress fisico, togliendole qualunque dubbio in merito.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della celere risposta, ma il test da sforzo massimale è l'elettrocardiogramma sotto sforzo?
se fosse così l'ho fatto ed è risultato tutto ok.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sì, è proprio quello.
Se il risultato è normale, faccia pure la Sua attività sportiva con la massima tranquillità!
Non esiste infatti stress psichico in grado di far "lavorare" il cuore in modo superiore a quello raggiunto in corso di una prova da sforzo massimale.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
QUindi diciamo che l'attacco di panico durante lo svolgimento dell'attività sportiva non puo' aumentare ancora il battito cardiaco e portare a un infarto? Devo cercare di non guardare il cardio e non pensare alle pulsazioni.
Grazie ancora.