Utente 157XXX
Buonasera,
Vi scrivo per risolvere il problema una volta per tutte.
Ho questi maledettissimi brufoli che mi porto dietro da quando ho 13 anni. All'inizio pensavo fosse da attribuire allo sviluppo, ma ad oggi che ho 20 anni la situazione non è cambiata di una virgola. Non parlerei di acne, non sono cosi conciata, sono brufoletti che compaiono su fronte, mento e intorno al naso, che ho il brutto vizio di schiacciarli facendoli arrossare per giorni.. Non capisco a cosa siano dovuti, il ciclo è regolare, e i valori del sangue sono nella norma. Ho una pelle strana: nonostante le imperfezioni, dopo essermi lavata la faccia la pelle è secchissima e devo subito mettere l'idratante per non sentirla tirare. Il problema è che se i brufoli non mi escono in faccia, mi escono su decoltè e schiena. Sono andata a farmi vedere dal dott.Mercuri (lo cito perchè so che è molto conosciuto) e mi ha prescritto lo Zindaclin gel, da usare all'occorenza. Niente di piu. Ma a dire la verità non noto cambiamenti. Che devo fare? A cosa può essere dovuto? Occorre detergere la pelle con qualche detergente a ph specifico? La pillola potrebbe risolvere questo mio problema?
Vi ringrazio, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Cara Ragazza,

la sua frase:

"Non parlerei di acne, non sono cosi conciata, sono brufoletti che compaiono su fronte, mento e intorno al naso"

non mi torna: un'acne comedonica escoriativa (curata con le unghie del paziente) potrebbe avere una forma simile..(ma lo asseriamo solo in termini mai vincolanti e telematici vista la sede)

Ad oggi ogni acne si cura grazie agli algoritmi terapeutici che sono uno dei capisaldo della Global Alliance for Acne :

prima la diagnosi corretta poi la terapia adeguata e vedrà che risolverà il problema.

Un ulteriore avviso: non citi alcun collega per nessun genere : oltre a non servire a nulla (un dermatologo è un dermatologo e basta) non è mai corretto ed è sempre una lesione della Privacy istituita all'interno di un rapporto medico paziente.


Cordialità
Dott. LAINO, Roma