Utente 159XXX
salve mi chiamo Antonio ed ho 53 anni
sono brachicardico (50 bpm) e lievemente iperteso (PA 90/145)
seguo una terapia antiaggregante (1 compr persantin 75 e 1 cardioaspirina al giorno), inoltre seguo una terapia antipertensiva 2 compr inderal 80 + 1 compr pritor 80 al giorno. Seguo la terapia antiaggregante poiche' ho avuto un (unico) episodio di epilessia ipertensiva a marzo di quest anno.
Pratico sport amatoriale 3 giorni alla settimana senza problemi.
Dalla fine dello scorso anno ho notato che con cadenza piu' o meno quindicinale ho un episodio di leggera tachicardia (85bpm)con extrasistole che mi dura circa 24 ore e poi sparisce.
Gli esami che ho fatto, ecocardio doppler, controllo carotidi, holter cardiaco, ecg sottosforzo, non hanno rilevato alcuna anomalia.
Vorrei chiedere se ci sono ulteriori controlli da fare e secondo voi quale puo' essere la causa di questi episodi di tachicardia che non sono invalidanti ma fastidiosi anche un po' preoccupanti.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi il persantin, specie al dosaggio di una CPR al giorno è totalmente inutile. Non mi pare che un saltuario aumento di frequenza caiac a di entità così modesta debba destarle preoccupazione. Cordialità. Cecchini
wwww.cecchinicuore.org