Utente 157XXX
gent,mo dott. ho una figlia di 33anni affetta sin da piccolissima da una forma abbastanza seria di asma di natura allergica (è allergica alle polveri e ai peli di alcuni animali), ha avuto qualche episodio grave di asma , ma con l'età sembra che qualcosa sia migliorato! è cresciuta con antibiotici, vaccini e cortisoni a dosi elevate, adesso riesce a tenerla sotto controllo con uno spray a base di cortisone , però durante la stagione invernale sta sempre male con riniti , tosse secca e a volte asma.Siccome desidererebbe tanto avere un figlio le è venuta la leggittima paura che durante l'eventuale gravidanza questi farmaci potrebbero nuocere al feto, alcuni dei nostri amici so che curano quasi tutto con l'omeopatia e così abbiamo deciso di chiedere un consiglio a lei, si potrebbero sostituire i farmaci tradizionali con quelli omeopatici con la stessa efficacia???? ci può raccontare qualche sua esperienza del genere?
e soprattutto ci può consigliare un buon omeopata o un centro serio a Roma dove potrebbero seguirla???
le sono infinitamente grata se volesse risponderci! cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

rinite, tosse secca, asma sono tutti disturbi trattabili con la medicina omeopatica e l'omotossicologia.
L'efficacia di queste terapie a volte è superiore altre volte inferiore ai farmaci di medicina ufficiale;
il risultato non si può prevedere ma solamente sperare anche se l'esperienza nel merito è ampiamente positiva.
Certo è che se la ragazza assume sin da piccola tutti i farmaci previsti per questa patologia sarebbe il caso di provare dei percorsi nuovi (a prescindere dalla gravidanza).

Cordialmente.