Utente 164XXX
Egregi dottori vorrei esporvi il mio problema. Circa 3 anni fa ho fatto una visita allergologica perché avevo la pelle secca nella zona degli occhi e delle labbra, avevo molti brufoli e il naso tappato e starnutivo in continuazione. Per me era tutto a causa di un'allergia al nikel, perché lo sfogo veniva sempre dopo aver mangiato pomodoro, cioccolata o dopo aver usato il rasoio per depilarmi. Ho fatto solo i test per gli inalanti e risultò che ero allergica alla polvere e agli acari e il medico come cura mi diede una pastiglia di Zirtec al giorno e uno sray per il naso. L'anno scorso ho avuto un problema allo stomaco, così ho fatto in farmacia il test delle intolleranze alimentari. Venne fuori che ero intollerante alla farina di frumento, a quella di mais, al sale e anche altri alimenti che non ho mai mangiato in vita mia. La farmacista mi consigliò di fare un uso moderato di quegli alimenti. Successivamente feci una gastroscopia che evidenziò un'ernia iatale. Ho eliminato tutti gli alimenti che potevano farmi male e devo dire che con lo stomaco va meglio ma l'allergia non passa, nonostante prenda l'antistaminico. Infatti ho ancora il naso tappato e la pelle secca anche in altre parti del corpo come le pieghe delle braccia e nelle mani. Circa un mese fa ho deciso di fare un'altra visita allergologica. Ho fatto i test per gli inalanti e per gli alimenti, e ancora sono allergica agli acari, solo che nel braccio destro il risultato è stato poco chiaro quindi il dottore lo ha ripetuto nel braccio sinistro e lì è comparsa una bolla grande. Per scrupolo mi ha fatto fare le analisi del sangue e questi è l'esito:
Ab antiperossidasi tiroidea <5 Ul/ml 0-34
Acari dermatophagoides pteronissinus classe 0
Dermatophagoides farinae classe 0
Il medico mi ha detto che il test cutaneo è più attendibile degli esami del sangue mi ha detto che ho una dermatite atopica e mi ha prescritto un mese di antistaminico. Gli ho parlato delle mie intolleranze alimentari e lui ha detto che le uniche sono l'intolleranza al lattosio e al glutine. Chi ha ragione? chi è che prende in giro i pazienti? Possibile che anche la salute delle persone venga messa in secondo piano rispetto all'ossessione di fare soldi? E se è vero che le intolleranze alimentari esistono possono scatenare una reazione allergica di questo tipo?
Mi scuso per essermi dilungata troppo.
Attendo una vostra risposta che mi chiarisca le idee.

Grazie dell'attenzione, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se l'esame è 0 vuol dire che non è allergica. Potrebbe trattarsi di una dermatite atopica ma forse anche di una dermatite seborroica. Credo che sia importante chiedere al dermatologo.
Per quanto riguarda le intolleranze alimentari sono d'accordo con il suo medico perchè ci sono veramente solo quelle al lattosio e al glutine.
Non credo che ci sia un rapporto tra alimenti e cute, sicuramente c'è un rapporto tra intestino e cute e lei ha disturbi digestivi che possono provocare alterazioni cutanee.
Cordiali saluti