Utente 116XXX
Cari dottori ho 59 ann, sono un resegato gastrico dal 1972,operato di appendicite,tutte e due gli occhi di cataratta,affetto da epatite B e C correlata,nel 2006,Linfoma non hodgkin, trattato con chemioterapia in fase di remissione totale, ultimo controllo 13 Ottobre 2010,fibrocalcificazione del bulbo carotideo,neuropatia, ferritina bassa che di tanto in tanto devo trattare con ferlixit in 100 cc di soluzione fisiologica ultima cura luglio 2010,betamicrocitemico,exstrasistole atriali. L'ultima ciliegina sulla torta il 28 Luglio scorso sono stato operato di ernia strozzata inguinale intasata sx.Ma ultimamente soffro quasi tutte le notti di reflussogastroesofageo che non mi fa riposare e mi devo alzare dal letto e rimanere all'impiedi.nonostante sono sotto cura di omeprazolo costante da 20 mg i cp al giorno, ultima gastro nel 2008 con tre biopsie ( forte stomite).
Le ultime analisi del 01 Ottobre 2010 sono tutte nella norma.
La mia domanda era se mi potete dare un aiuto per questo reflusso, da premettere che la mia alimentazione e quasi alla lettera come richiede questa patologia. La ringrazio anticipatamente per la risposta, riconoscendo che non è semplice con tutta questa situazione che mi trovo. Ho ritenuto opportuno metterla a conoscenza per cercare di semplificare le cose.Non so cosa fare, attendo una vostra risposta nei limiti del possibile.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il reflusso si cura con la dieta e con i farmaci che lei gia' ben conosce, i cosiddetti PPI. Forse c'e' da adeguare le dosi, ma questo puo' farlo soltanto il suo Medico. Se proprio non si riesce a contenerlo potra' tornare utile una nuova gastroscopia (quella del 2008 e' ormai vecchiotta...) e forse un Rx con pasto di bario. Tutto questo per verificare la sua condizione di gastrectomizzato ed eventualmente studiare gli opportuni rimedi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Caro dott. Spina la ringrazio infinitamente della risposta immediata,ma il fatto che mi sono stancato di essere sottoposto aquesti esami invasivi (gastro),posso provare con rx come lei mi suggerisce,e il risultato e sufficiente per trarre delle soluzioni?
Inoltre ho aumentato l'omeprazolo a 40 mg. al dì nella speranza che si possono ottenere risultati.
La ringrazio infinitamente.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'aumento dell'omeprazolo, come le avevo gia' scritto, potrebbe essere auspicabile: non lo faccia pero' senza l'assenso del suo Medico. Per quanto riguarda il resto posso dirle che la capisco... Provi a fare intanto l'Rx del digerente con il bario: senz'altro qualche risposta potra' darla. Magari non tutte, ma qualcuna si'; ed il vantaggio e' che e' di gran lunga meno invasivo della gastroscopia.
Cordiali saluti