Utente 122XXX
Buonasera,

ho ritirato qualche giorno fa queste analisi, consigliatemi dal dottore, a seguito di un infarto intestinale e questi sono i risultarti:

-TEMPO DI PROTOMBINA

tempo di protombina= 12.6 sec
ratio= 1,17 (0.80-1,20)
valore di controllo= 10.8 sec

-TEMPO DI TROMBOPLASTINA

tempo di tromboplastina parziale= 29,6 sec.
ratio= 1,05 (0.80- 1.22)
Valore di controllo= 28.3 sec.

-FIBRINOGENO-C(met. Clauss)= 254 (180-390)
-ANTITROMBINA III (met. Cromogenico)= 93 (>80)
-DOSAGGIO FATTORE VII:C= 55 (60-130)
-DOSAGGIO FATTORE VIII:C= 110 (50-150)
-PROTEINA C(met. Cromogenico) = 74 (>62)
-PROTEINA S FUNZIONALE(met. Coagulativo) = 120 (>60)
-PROTEINA S (LIBERA)= 111 (>58)
-RESISTENZA ALLA PC ATTIVATA
APTT-APC =39 sec.
Valore di controllo= 35 sec.
APTT+APC = 35 sec.
Valore di controllo= 82 sec.
nAPCS Ratio= 0.69 sec. (>0,75)
-COMMENTO APCR= la resistenza alla proteina C attivata, molto probabilmente è legata alla mutazione del fattore V LEIDEN. Si consiglia, per conferma, lo studio delle mutazioni genetiche associate al rischio trombotico.
-OMOCISTEINA PLASMATICA 41,3 umol/L (2.8-11.8)
-APTT LAC-SENSIBILE
APTT LAC- sensibile= 37.5 sec
ratio= 1.09 (fino a 1,23)
Valore di controllo= 34.5
-DVVRT
DVVRT= 32.8 sec.
ratio= 1,11 (0.8-1.239
Valore di controllo= 29,5
-ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA (met. E.l.i.s.a.)
IgG= 10.19 gpl U/ml (<7 negativo;7-10 bordeline;>10 positivi)
IgM= 1.6 MPL U/ml (<4 negativi; 4-7 bordeline; >7 positivi)
-COMMENTO LAC = lac assente

Queste sono le miei analisi con tra parentesi i parametri di riferimento. Data la mia ignoranza in materia le chiedo di poter esprimere un giudizio realistico sulla mia situazione. Sono terribilmente preoccupato.

In attesa di una risposta la ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Questi dati confermano che Lei ha un problema della coagulazione che la predispongono a trombi e quindi a occlusione di vasi. Va iniziata una terapia anticoagulante. Il suo medico è stato bravo a sospettare l'ipercoagulabilità, rapportando l'evento all'età.
Ci sono alcuni specialisti in materia, credo che il più vicino a Lei sia presso l'ematologia della Federico II.