Utente 177XXX
Egregi dottori.

Sono con la presente, a chiedere il vostro parere riguardo ad un melanoma a diffusione superficiale che mi è stato riscontrato poco meno di un mese fa.

Referto istologico del 24/09/2010:

- Escissione infraorbitale laterale
- Escissione melanoma a diffusione superficiale
- Spessore secondo Breslow: 1,2 mm
- Spessore secondo Clark: Livello IV
- Nessun segno di ulcerazione ne di angioinvasione
- Scarsi segni di regressione
- Infezione cronica minimale
- Indice mitotico 1/mm2

La lesione raggiunge un bordo laterale, per cui l'asportazione non è completa.
In data 21/10 è previsto l'ampliamento dell'asportazione.

Quando il dermatologo mi ha comunicato che si trattava di un tumore maligno, sono rimasta senza parole. Lo stesso dermatologo, concludendo in modo assai frettoloso il colloquio, non mi ha fornito ulteriori spiegazioni, se non che entro poche settimane avrei dovuto sottopormi ad un altro intervento.

Gentilmente vi chiedo:

- Quanto è seria la mia situazione?
- Una volta eseguito l'ampliamento dell'asportazione, quali saranno i successivi passi da affrontare?

Grazie per l'attenzion

Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
si tratta di una neoformazione maligna della cute: dovrà effettuare un intervento di exeresi radicale della lesione con biopsia del linfonodo sentinella. Questa biopsia serve ad identificare l'eventuale presenza di cellule del melanoma all'interno di un linfonodo. Dovesse risultare positiva sarà consigliato, a completamento dell'iter chirurgico, l'asportazione di tutti i linfonodi dell'area interessata. Dovesse, al contrario, risultare negativa l'iter chirurgico sarà concluso e dovrà sottoporsi a periodici controlli dermatologici (consiglio ogni 6 mesi).
E' essenziale che a seguirla debba essere un centro specializzato nel trattamento del melanoma e nel successivo follow up.
Cordialissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la risposta.

In data 20/10/2010 è stata ampliata l'asportazione (immagino si tratti dell'exeresi radicale di cui lei ha scritto).

Ora sono in attesa del secondo referto. Non mi è stato detto niente riguardo ad una biopsia del linfonodo sentinella. Il dermatologo che mi ha in cura comunque mi convince sempre di meno.

Appena avrò in mano il secondo referto, le farò sapere il risultato, dopodichè richiederò una visita presso un centro specializzato come lei mi ha consigliato.

Ringraziandola nuovamente, le porgo i più cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno.

Ho ricevuto il tanto atteso referto.

----------------------------------------------------
Nr esame NE

Diagnosi:
Escissione cutanea con cicatrice riepitelizzata e nevo nevotico di tipo composto con estesa componente dermale. Nel derma profondo una follicolite comprensoria. La lesione e' escissa in toto.

Non si evidenziano residui del melanoma prediagnosticato. Il materiale attualmente in esame non modifica lo staging precedentemente formulato.
----------------------------------------------------

Gentilmente, potete darmi un parere in merito a questo referto?

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Molto semplicemente non vi sono residui di melanoma nel pezzo analizzato poichè è stato giustamente asportato in toto in occasione del primo intervento.
Cordiali saluti