Utente 177XXX
Salve a tutti.. ho 20 anni e ho da sempre un problema di eiaculazione precoce assoluta in quanto raggiungo l'orgasmo dopo pochissime penetrazioni o a volte addirittura con i preliminari..col tempo ho imparato a gestirla continuando a fermarmi e ricominciare, arrivando a 10-15-20 minuti, anche se non è molto bello doversi concentrare così tanto praticando del sesso, il quale andrebbe fatto con la massima spensieratezza, io non riesco a godermelo al massimo..poi talvolta perdo l'erezione volendo controllare in questo modo..ho una partner fissa da 2 anni e con lei sono totalmente a mio agio quindi mi sento di escludere motivi psicologici..vorrei sapere se è una cosa curabile ( se si come?, e fino a che punto? ) , così da non farmi illusioni e andare a fare una visita andrologica aspettandomi una cosa che non posso ottenere..
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la eiaculazione precoce non e' una malattia bensi' un disagio sessuale che va affrontato in sinergia con un andrologo,dopo aver posto una diagnosi basata.La giovane eta',la volonta' di migliorarsi e la sintonia con la partner,sono presupposti che possono ottimizzare la strategia paziente-andrologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

non sempre è possibile controllare a piacere l'eiaculazione. Spesso si ha una eiaculazione in tempi più brevi di quelli che sembrerebbero gratificanti per il maschio e per la partner.
Può essere utile essere visitato da un andrologo per escludere problematiche fisiche capaci di determinare il fenomeno. Posso essere provati dei "rimedi" efficaci quando sono assunti e quindi capaci di rendere più piacevole il rapporto sessuale.
personalmente credo poco alla possibilità che una terapia psicologica possa modificare i "tempi" eiaculatori mentre, sicuramente, consente al maschio ed alla coppia di accettare anche positivamente il fenomeno senza farsene una "tragedia"
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
grazie per le tempestive risposte.. Quindi da quello che capisco non c'è una grande soluzione, ma solo dei piccoli rimedi (forse efficaci), e un dialogo posto tra i 2 partner per cercare di accettare al meglio queste condizioni.. mentre io pensavo che l'eiaculazione precoce fosse un problema di tipo fisico, curabile ed eliminabile.. ho detto bene??
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a 21 anni,solo l'impegno sinergico tra la coppia e l'andrologo di riferimento puo' dare,e li da',dei buoni risultati.Cordialita'.
[#5] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
vi ringrazio per i consigli... andrò a fare questa visita sperando di poterne trarre i migliori benefici..!
Cordiali saluti.