Utente 177XXX
Buongiorno,
scrivo per chiedere aiuto a proposito della brutta situazione in cui mi sono messo: assumo metadone da 3 anni ed eroina da 5, endovena negli ultimi 2 anni circa. Da quando ho iniziato le iniezioni sono iniziate numerose disfunzioni sessuali, quali la mancanza di desiderio, erezione meno potente del solito ed eiaculazione precoce.
Premessa la mia ferma intenzione di interrompere immediatamente l'abuso e di iniziare uno scalaggio del farmaco, chiedevo se una ripresa fosse possibile, se fosse più consigliabile l'appoggio di un urologo o di un andrologo e infine se il fatto di risultare spesso positivo nelle spermioculture a batteri come enterobacter cloacae dipendesse dall'assunzione di oppiacei (magari dalla stitichezza indotta).
Ringraziando anticipatamente porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
questo è un effetto collaterale degli oppioidi pertanto la preima cosa da fare è smettere di usarli, assolutamente difficile qualsiasi terapia in tale sitiazione
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
oltre le disfunzioni sessuali, che sembrano una conseguenza di uno stile di vita sregolato, credo che unitamente ad uno psicoterapeuta, dovrebbe lavorare sulle cause che l'hanno spinta a queste dipendenze, in modo da adoperare la terapia, da supporto, per gli inevitabili momenti di astinenza.
Cari auguri.
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio per la celere risposta. Per quanto riguarda il supporto psicologico credo al sert di aver trovato due validi professionisti.
Quello che mi preoccupa maggiormente è il tornare ad avere una normale vita sessuale.
Sarebbe più indicato un urologo oppure un andrologo?
Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

concesso che tutti ci augureremmo che lei uscisse dal tunnel della dipendenza da stupefacenti, non vedo alcuna correlazione tra i suoi deficit erettili e le infezioni.
Mi affiderei ad un andrologo che possa aiutarla a recuperare una funzionalità erettile adeguata
A Bologna non le dovrebbe essere difficile
cari saluti