Utente 178XXX
Salve a tutti; venerdì 15 sono stato operato di varicocele di I grado al testicolo sinistro e sono stato dimesso il giorno seguente.La domenica ho notato che il testicolo sinistro era parecchio più gonfio dell'altro,anche se non mi portava nessun dolore,soltanto la sensazione che lo scroto fosse pieno di un qualche liquido,e infatti ho subito temuto che si trattasse di idrocele; nei due giorni successivi ho prima di tutto cambiato tipo di biancheria intima e ho cominciato a indossare gli slip e il problema a poco a poco è scomparso;martedì sono andato a controllo dal chirurgo che mi ha operato,e mi ha detto che il gonfiore e anche un leggero fastidio che potrò provare per i prossimi mesi fa parte del post-operazione.
A quel punto sono tornato a casa rassicurato,ma sempre un pò preoccupato per questi eventuali fastidi che potrò avere per i prossimi mesi; e infatti il giorno seguente la sitazione di gonfiore si è ripresentata ,dopo che è venuta a trovarmi la mia ragazza,anche se non abbiamo avuto un rapporto;a cosa è dovuto questo gonfiore?può essere dovuto all'afflusso di sangue visto che la zona,anche senza aver avuto un rapporto,è stata stimolata?Grazie in anticipo per le risposte.Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Lasci perdere le "stimolazioni" con la sua ragazza, in questi casi si consiglia sempre un'astinenza sessuale di circa 15 giorni; adesso deve guarire per bene la sua ferita chirurgica.

Il suo problema sembra infatti legato ad un possibile idrocele post-varicocelectomia e quindi attento a non favorirlo.