Utente 178XXX
Salve

Sono un ragazzo di 19 anni. Premetto che non ho mai sofferto durante i rapporti la brevità del mio frenulo, salvo quelle poche volte in cui ho avuto rapporti senza preservativo in cui sentivo tirare ed ero un pò "frenato" ma la consideravo una cosa normale, e il fastidio non era tale da impedirmi di avere un buon rapporto.

Recentemente durante una visita di controllo generale dall'andrologo mi è stato consigliato di effettuare il taglio del frenulo in quanto leggermente corto e in forma preventiva di una futura possibile frattura dello stesso.
Dopo di ciò mi sono documentato molto, anche grazie al vostro sito, e sono andato per scrupolo dal mio medico che invece mi ha detto che il frenulo sembra essere abbastanza resistente (avendogli detto che ho anche "sverginato" una ragazza) e che in teoria potrei anche "tirare a campare" perchè potrebbe non rompermisi mai, ma che tuttavia l'intervento è molto semplice quindi potrei anche effettuarlo solo per scrupolo, lasciando in poche parole la scelta a me, ma piu' dell'opinione del "non farlo".

Quello che vi vorrei chiedere è ovviamente il consiglio se effettuare o meno questo intervento, se ne valga la pena..

Inoltre leggendo vostri pareri su altri con il mio stesso problema, ho letto che in alcuni casi il taglio del frenulo puo' causare una leggera perdita di sensibilità che diciamo "rallenta l'eiaculazione". avendo io anche un lieve problema di eiaculazione tardiva (eh si.. ce le ho tutte io a quanto pare :D), non a livelli gravi come ho letto di chi ci mette ore a venire, (ma in ogni caso ci metto un pò,dai 40 minuti ad 1 ora diciamo, sicuro piu' della norma), mi chiedevo se perdendo questa sensibilità rischiavo di far diventare i miei rapporti un dramma, una continua ed astenuante attesa dell orgasmo..
E in virtu' anche di questa considerazione ero un po restio dal fare l'intervento..

Vi ringrazio anticipatamente,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' singolare come,in assenza di sintomatologia,a seguito di una visita andrologica di controllo,si trovi a dover compiere una scelta in merito alla recisione,o meno,del frenulo.Cio' e' comprensibile solo in virtu' della considerazione che la vita sessuale e' un divenire e non debba essere banalizzata sulle esperienze di altri (amici coetanei,egualmente inesperti).
In sintesi,si tenga il Suo frenulo...Piuttosto,ha mai eseguito uno spermiogramma ?Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il frenulo prepuziale è una struttura che dovrebbe essere "tagliata" solo se ci sono problemi concreti di brevità, di lacerazioni continue, di sclerosi..... fare una frenulotomia senza motivo non ha senso
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Infatti è quello che pensavo anche io.. L'unico motivo che diciamo mi induce ad effettuare l'intervento è il pensiero di quelle poche volte senza preservativo in cui lo sentivo piu' tirare ed ero un pò frenato..
Quanto allo spermiogramma, no non ne ho mai effettuato uno e sono ignorante in materia.. a cosa mi potrebbe servire?

grazie
cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...qualsiesi maschio,a 20 anni,dovrebbe conoscere il proprio potenziale di fertilita'...Cordialita'.
[#5] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Si la ringrazio per il consiglio, ma vi è un nesso fra lo spermiogramma ed il mio problema con il frenulo?
La ringrazio
cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo!

Non cerchi correlazioni fantasiose e non realistiche.