Utente 178XXX
Salve. Sono un ragazzo di 29 anni soffro di deficit erettile.
Quando ero ragazzo (sino ai 18) avevo forti erezioni...insomma tutto nella norma. Andando avanti con l'età ho avuto un problema col mantenimento dell'erezione, in quanto si 'smorzava' se non stimolato (infatti non ho mai utilizzato il preservativo). Col passare degli anni la risposta ad un impulso sessuale è divenuta più lenta...sino ad ora che sento davvero una scarsa libido (infatti non ho lo stimolo neanche di masturbarmi). Non ricordo di aver mai avuto erezioni mattutine, ma solo notturne...ora continuo ad averle ma di minore intensità. Ho deciso così di andare da un andrologo. Da allora ho utilizzato prima del cialis e poi del levitra, ma non è questa la giusta strada...perchè il mio problema non credo sia di vasi, bensì di libido...è quella che manca!
Ho effettuato ecodoppler e sembra che tutto sia nella norma. Mi sono stati prescritti degli esami che vi riporto:
Spermiogramma possibile (risultati: infertile-possibile-fertile)

Esami del sangue:
Estradiolo (e26) 42 0-52
Fsh 2 1,4-18,1
LH 2,9 1,5-9,3
progesterone 0,6 0,28-1,22
prolattina 7 2,1-17,7
testosterone totale 541,5 241-827
psa complessato 0,21 0-3,60
free psa 0,18
antigene prostatico specifico 0,39 0-4
cortisolo sierico 20,41 4,3-22,4

Vorrei un vostro parere. Grazie.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Trattandosi di una problematica complessa e di competenza mista (anche psicogena) è necessaria una rivalutazione attenta in sede urologica/andrologica e psicologica o se possibile in consulto multidisciplinare.
[#2] dopo  


dal 2010
Credo, come confermato da esame, che non ho alcun problema a livello vascolare, bensì di desiderio,eccitazione. A conferma di ciò...il tipo liquido prostatico che dovrebbe fuoriuscire al momento dell'eccitazione è assente.
Le mie analisi ormonali dicono qualcosa in merito?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo al collega andrologo nella risposta.
Oggi in clinica, si parla di etiologia mista, proprio per l'alto impatto sulla qualità di vita che ha una sessualità non soddisfacente sulla vita di singolo e coppia, oltre che autostima e tono dell'umore.
Molti andrologi, lavorano a braccetto con psico-sessuologi, le potrebbero suggerire la strada terapeutica più consona alle sue difficoltà.
Il calo del desiderio sessuale, da quel poco che leggo, potrebbe essere una disfunzione secondaria, da copertura al deficit erettivo.
Ne parli con il suo andrologo di riferimento
Auguri