Utente 385XXX
Salve,
da mesi, forse anni ormai sono in ballo con una micosi del glande che non si risolve.. non ho bruciore, un leggero prurito, mi si formano delle macchie rossastre sulla punta e la pelle del glande stesso appare come raggrinzita..

Mi sono sempre rivolto al mio medico di base il quale, ogni volta continua a dirmi di usare pevaryl polvere...
effettivamente quando la uso la cosa migliora ma non appena smetto torna tutto come prima... pare quasi che il pevaryl mi "sbaincasse" la zona, fa formare una specie di pellicola che poi scompare...
avete qualche consiglio da darmi?

Vi mando il link ad alcune foto del problema, così che possiate capire meglio:
http://img189.imageshack.us/i/23102010077.jpg/
http://img243.imageshack.us/i/23102010078.jpg/
http://img220.imageshack.us/i/23102010080.jpg/

Grazie infinite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

una "micosi" che non si risolva probabilmente non è una micosi, o non è SOLO una micosi.

La invito (non vedo mai le immagini amatoriali, fuorvianti per la dermatologia che è scienza ben più complessa di quello che si possa pensare e vietate dalla legge per la diagnosi on-line) a determinarsi con lo specialista Venereologo che escluderà fra le tante ipotesi, una balanopostite, balanite di natura da determinare (ce ne sono tante e ognuna con cure diverse :http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15)

cari saluti

Dott. LAINO, Roma