Utente 149XXX
Gentili dottori
Scrivo qui per cercare di ottenere un parere in più sulla sintomatologia che presento
Sono un ragazzo di 25 anni e sin dall'adolescenza ho accusato quelli che con il tempo mi son convinto fossero i sintomi di extrasistole.
In concreto la manifestazione più "invasiva" è una senzazione di colpo al petto, proveniente direttamente dal cuore direi e che istintivamente mi porta a tossire. In 2-3 secondi tutto torna alla normalità, è come se il cuore compisse un colpo a vuoto, o almeno la sensazione è quella, potete immaginare il disagio quando ciò accade in compagnia. Inoltre la mia profonda ipocondria mi porta spesso a controllare i battiti e talvolta, particolarmente in periodi di ansia, noto come un battito mancato, seguito da uno più forte che mi provoca una sorta di stordimento, solo più raramente sembra di ascoltare battiti più vicini del solito. Aggiungo che soffro di un soffio al cuore, ancora auscultabile, ma non so quanto sia rilevante ciò... non l'ho mai capito...
Insomma mi trovo oramai a convivere con questa diversità di sintomi che occasionalmente mi si manifestano. Pre il resto ho praticato in passato attività agonistica, superando tutte le prove. Ho effettuato negli anni 2-3 ecocardiogrammi, l'ultimo 2 anni fa, senpre negativi. Ho effettuato diversi elettrogardiogrammi e sono stato visitato da specialisti diversi, e tutti non hanno dato il minimo peso alla sintomatologia da me descritta, senza mai ritenere opportuno un holter24 ore. Solo in un caso, un aritmologo del monaldi di napoli mi ha prescritto il cardicor 1,25 mg solo nel caso mi sentissi particolarmente agitato e senza una tempistica precisa. Non l'ho mai preso per ora. Io mi fido di loro, sia chiaro, ma comprenderete che la paura a volte subentra (in me poi è molto facile che accada) soprattutto quando si presenta questo violento colpo al petto simile ad uno "sfiato".
Mi scuso sinceramente per la mia prolissità nelle descrizioni ma spero possiate essermi d'aiuto. A volte mi sembra che tutti i miei progetti siano appesi ad un filo e non voglio vivere in questo modo terribilmente ansioso.
Ringraziandovi di "cuore" e complimentandomi con voi vi saluto cordialmente.
Paolo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
In primis io farei un Holter delle 24h per vedere quante extrasistoli ci sono. Da questo si capisce anche qual è la frequenza di base. Se ci sono molte extra e sintomatiche, e se la frequenza lo permette prenderei il farmaco
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Grazie della pronta risposta dottore.
Mi permetto solo di chiederle ancora se secondo lei la sintomatologia potrebbe riferirsi alla manifestazioni di sporadiche extrasistoli, e se il soffio fisiologico che ancora mi porto dietro ha una qualche incidenza su di esse.
Ringraziandola ancora la saluto cordialmente
Paolo
[#3] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Il soffio non credo abbia un nesso. La sintomatologia può essere dovuta a extrasistoli o a fasi di bradicardia con scappamento giunzionale. Ma comunque sia sono cose di scarsa importanza clinica...