Utente 157XXX
Salve, gentilissimi dottori.
Eccomi qui a riportare la mia situazione ora che tutti i punti sono (finalmente!) andati via dopo la frenulotomia effettuata esattamente un mese fa.

Ora riesco (a pene flaccido) a scoprire completamente il glande con molta facilità: le frequenti medicazioni che, infatti, ho fatto in questi giorni hanno contribuito a migliorare l'elasticità della pelle prepuziale.

Ora, dunque, non ho problemi nello scoprire il glande nemmeno quando il pene è semiduro (non conosco il termine specifico per un pene tra il flaccido e l'eretto).

Ad erezione completa ho provato (con molta delicatezza) a scoprire il glande e ci riesco quasi del tutto. La paura, però, di farmi in qualche modo male mi blocca e non mi permette di vedere se la pelle del prepuzio riesce a stare sotto la corona del glande. Quando adesso provo a scoprire il glande in erezione, infatti, la pelle tende (quando la lascio) a risalire verso l'alto e ricoprire il glande. E' normale questa cosa? Con un pò più di "esercizio" riuscirò a testare se l'operazione è riuscita o meno? E' possibile che l'operazione abbia risolto solo in parte il mio problema?

Un'altra cosa che vorrei far notare è che, a pene flaccido, si scopre, oltre il glande, anche un pò di pene, ma questa porzione è maggiore nella parte destra. In quella sinistra, infatti, la pelle arriva un pò più sotto del glande.

In attesa di una visita dal mio chirurgo (che spero farò a breve) vorrei chiedere a tutti voi di colmare i miei dubbi sopra esposti.

Non potrei accettare di aver sofferto per un'operazione che, secondo i miei standard di sopportazione, è stata dolorosa e per un post operatorio (medicazioni) altrettanto "atroce" (soprattutto nel primo periodo) senza aver risolto il mio problema! Sarebbe davvero il colmo!

Anche perchè, oltre al frenulo breve, ho anche dei problemi ai testicoli e spero di poterli risolvere a completa guarigione della ferita della frenulotomia (guarigione che è avvenuta ieri con la caduta dell'ultimo fatidico punto).

In attesa di una risposto,
mando a tutti cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,finalmente possiamo affermare che il caso...e' risolto.Non resta che attendere le future evoluzioni ma,nel frattempo,applichi un gel lubrificante,tale da facilitare lo scorrimento del prepuzio sul glande.Va da se che solo la visita del chirurgo operatore possa essere dirimente in merito.
Consulti,in seguito un esperto andrologo per chiarire anche lo stato testicolare.Ci aggiorni,nel frattempo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,finalmente possiamo affermare che il caso...e' risolto.Non resta che attendere le future evoluzioni ma,nel frattempo,applichi un gel lubrificante,tale da facilitare lo scorrimento del prepuzio sul glande.Va da se che solo la visita del chirurgo operatore possa essere dirimente in merito.
Consulti,in seguito un esperto andrologo per chiarire anche lo stato testicolare.Ci aggiorni,nel frattempo.Cordialita'.