Utente 178XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 21 anni che da un mesetto circa soffre di erezione debole o mancanza di erezione a risposta di stimolazione sessuale,inoltre ho riscontrato calo della libido (tranne che in un giorno dove infatti c'è stato un rappoorto duraturo e completo), insonnia (di notte mi sveglio molto spesso)e maggiore difficoltà di concentrazione. Da qualche anno ho una regolare vita sessuale e mai un problema di così lunga durata. Premetto che alle prime difficoltà ho smesso di prendere un farmaco per la caduta dei capelli in quanto ho letto che provoca calo della libido e diminuzione dei livelli di testosterone. Negli ultimi mesi ho perso circa 10 kg di peso perchè ho aumentato l'attività sportiva. Volevo sapere se da quanto descritto la causa potrebbe essere un basso livello di testosterone, l'insonnia (ho riscontrato che il giorno in cui ho avuto l'ultimo rapporto completo avevo dormito di più) oppure se avete bisogno di ulteriori informazioni e a chi posso rivolgermi per una eventuale cura. (sottolineo che la mattina riscontro comunque delle erezioni anche se non "buone" come qualche tempo fa)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
una alterazione del desidertio può dipendere da cause psicogene, prostiche od ormonali. L' associazione ad insonnia fa propendere per fenomeni ansiosi, ma meglio sincerarse dal vivo
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore. Mi consiglia di rivolgermi ad un andrologo - sessuologo? Dimenticavo comunque di dire che ho notato che il liquido seminale è molto meno denso di prima, più liquido.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
la densità dello sperma difficile che abbia attinenza. Comunque tanto per cavarsi i dubbi tutti in una volta le consiglio:
di fare spermiogramma, con quel referto di andare da collega medico e vedere quali sono le cause. A 22 anni le cause più frequenti sono quelle psicogene, in ogni caso ci tenga infornmati se vuole.
[#4] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Dottore la ringrazio per la risposta. Sicuramente andrò dal medico per farmi prescrivere l'analisi richiesta. Una volta effettuato potrò inserire anche i valori in questa discussione per avere un consulto anche da parte sua.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Certo, son qua. Faccia sapere
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo al Dr.Cavallini nella risposta.
Le suggerisco una visita andrologica, avente il duplice scopo di palcare l'ansia associata alla sfera della salute sessuale e ricevere una diagnosi certa, per orientare chi la segiurà in seguito.
Seconda tappa, una consulenza psico-sessuologica, per conoscere i meccanismi inconsci e concreti, correlati alla sua sessualità, dimensione coppia, capacità erettiva, desiderio, immaginario e tanto altro, che non può essere relegato alla semplice erezione.
L'auto-osservazione ed il monitoraggio della sua capacità erettiva, diurna e notturna, è un meccanosmo che nuoce di sicuro al suo benessere sessuale.
Auguri affettuosi
[#7] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottori, torno a scrivere dopo alcuni giorni e dopo alcuni giorni di osservazione. Il mio medico mi ha detto innanzitutto di verificare eventuale presenza di varicocele con un ecocolor doppler al plesso pampiniforme e di aspettare per effettuare lo spermiogramma. Ho effettuato le analisi del sangue con i seguenti risultati:
-trigliceridemia 60
-Got 19
-Gpt 22
-Glicemia 88
-Colesterolemia 140
-Creatinemia 1.18
Ho spiegato al mio medico che comunque negli ultimi mesi ho perso abbastanza peso e alcune volte mi sento molto debole e domani mi prescriverà anche della analisi del sangue per verificare la funzionalità della tiroide ed il livelli ormonali. Per la stanchezza comunque mi ha prescritto del VIGOREN che sta dando dei risultati. Dal alcuni giorni però soffro di uno spasmo alla palpebra sinistra. Il mio medico ha detto che potrebbe trattarsi sicuramente di stress o di troppa assunzione di caffeina o stimolanti (ho nascosto che ho provato a prendere della muira puama per il problema sessuale). Mi potreste dare un consiglio.
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
le sarei molto grato se rileggesse le risposte mie e della dottoressa Valeria Randone. In esse è contenuta rispposta,