Utente 108XXX
Buongiorno,
mio suocero, età 73 anni, ha effettuato una Total-Body con MDC che ha dato il seguente responso.
I medici ci hanno detto che la situazione è molto grave, si tratta di una diffusione molto ampia ed estesa, gradirei un Vs. autorevole parere e dei consigli su come procedere.

"Si rilevano a livello del parenchima polmonare numerose formazioni nodulari di significato ripetitivo che impegnano tutti i segmenti bilateralmente con dimesnioni massime che raggiungono i 31 mm. Si rilevano numerose linfoadenomegalie prevalentemente in sede ilare dx. Fegato interessato da innumerevoli lesioni focali parenchimali anch'esse di significato ripetitivo che interessano tutti isegmenti e le cui dimensioni massime raggiungono i 60 mm circa. Alcune centimetriche lesioni focali a carico della milza. Nodulo di 20 mm circa a carico di entrambi i surreni. A carico del rene sn in sede iuxta polare sup si rileva un nodulo iperdenso in condizioni basali che dimostra contrast-enhancement di max 15 mm di diametro riferibile a lesione solida. Evidenti numerose linfoadenomegalie prevalenti in sede periaortocavale. Non espansi in sede pelvica.
Areola osteolitica a carico dell'emisoma anteriore sn della D12.
Area osteoaddensante a carico dell'emisoma sn della L1.
A carico dell'emisfero cerebellare sn si rileva un focolaio di impregnazione di mdc rotondeggiante di 4 mm circa compatibile con lesione focale.
Areola osteolitica di 9 mm a carico del parietale sn."

Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

innanzitutto effettuerei una biopsia di una delle lesioni più facilmente aggredibili per tipizzare la neoplasia. Questo al fine di procedere ad una terapia specifica.

un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Pastore,

grazie innanzitutto per la tempestiva risposta.
Per non dilungarmi troppo nel mio precedente messaggio non ho segnalato che una biopsia al fegato è già stata programmata dai medici dell'ospedale locale dove mio suocero si trova attualmente ricoverato.
Verrà eseguita proprio questa mattina.
Secondo Lei, una volta individuata la terapia più opportuna, ci sono concrete speranze (visto il quadro clinico generale della TAC) di altri anni di vita dignitosa oppure la situazione è davvero così drammatica come ci hanno detto ?
Attualmente le condizioni fisiche generali del paziente sono abbastanza buone, ad eccezione di una mancanza di appetito che si protrae ormai da alcune settimane ( con evidente perdita di alcuni kg. ).
In attesa di un Suo ulteriore autorevole parere.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Salve,
purtroppo il paziente sta peggiorando abbastanza visibilmente giorno dopo giorno, mobilità ridotta, appetito quasi nullo, rifiuto dei medicinali, ecc....
Ad oggi la risposta della biopsia non è ancora arrivata, qual'è il Vostro parere in merito alla domanda della mia precedente email ?
Cosa possiamo fare nell'attesa ?

Grazie di nuovo.
Cordiali saluti.