Utente 175XXX
Salve,e' da qualche settimana che percepisco un bruciore dopo la minzione o eiaculazione con una sensazione di peso nella zona perineale e delle piccole fitte o "scosse"sempre in questa zona associato ad un leggero calo della potenza nonche' nel mantenimento dell'erezione .Stamattina mi sono recato dal mio medico di famiglia il quale mi ha prescritto una terapia antibiotica(ciproxin) per 10 giorni dicendomi che si trattava quasi sicuramente di uretrite batterica,la sua diagnosi in tutta sincerita' non mi convince moltissimo anche perche' non capisco il peso e le fitte in zona perineale,io ho il sospetto che sia piu' che altro una prostatite(lui per altro la esclude al 100%)sara' il caso di andare da uno specialista?grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Non si butti a fare autodiagnosi, difficili da sostenere e confermare da questa sede.

Ora potrebbe essere utile sentire, senza perdere altro tempo prezioso, anche un esperto andrologo in diretta.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dott. Beretta per la tempestivita' nel rispondermi.Comunque giorno 29 c.m. avrei gia' prenotato una visita andrologica...
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

una uretrite che presenta sintomi simili a quelli da lei descritti potrebbe complicarsi con una infiammazione prostatica che ha altri sintomi simmili ai suoi.
L'atteggiamento del suo medico non mi sembra scorretto.
Se la sintomatologia perdurasse , nonostante la terapia, si faccia vedere da uno specialista andrologo o urologo
Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
grazie dott. Pozza,volevo chiederle se assieme all'antibiotico che sto assumendo sarebbe utile associare un'antinfiammatorio.grazie
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa purtroppo è un'indicazione terapeutica mirata che solo il suo andrologo od urologo in diretta, dopo avere rivalutato attentamente la sua reale situazione clinica, le può dare.